La concessione diventa "extra large": denunciato titolare di stabilimento

Secondo i militari occupata senza titolo un'ampia fetta di demanio pubblico. Ombrelloni e sdraio sequestrati sul litorale di Salve

Il materiale sequestrato sul litorale di Salve.

GALLIPOLI – Circa seicento metri quadrati di spiaggia, in località Padula Bianca a Gallipoli, sono stati restituiti alla pubblica fruizione dagli uomini della guardia costiera che anche ieri sono stati impegnati nella verifica del rispetto delle concessioni demaniali.

La superficie era stata occupata da uno stabilimento balneare il cui titolare è stato denunciato all’autorità giudiziaria. I militari hanno inoltre accertato la realizzazione non autorizzata di una struttura in legno adibita a deposito e il posizionamento di casse acustiche e pali di illuminazione su supporti installati direttamente sulla spiaggia.  Le attrezzature sono state sequestrate.

Sul litorale di Salve, invece, i militari della guardia costiera di Santa Maria di Leuca hanno sequestrato ombrelloni e sdraio che un noleggiatore aveva sistemato su circa 50 metri quadrati di demanio pubblico.  

Potrebbe interessarti

  • Sigarette addio: trucchi e consigli per smettere di fumare

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • “Non lasciamo gli anziani soli in casa”: appello degli psicologi pugliesi

  • Il silenzio è una cura, fa bene a corpo e mente: ottimi motivi per tacere

I più letti della settimana

  • Tragico scontro tra auto e moto sulla litoranea ionica: muore 31enne

  • Infarto per una bimba di 1 anno. Anche un bagnante rischia malore davanti alla scena

  • Bambino pesca un osso in mare. E si scopre essere una tibia umana

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Si torna a sparare in città: esplosi tre colpi di pistola contro un’auto

Torna su
LeccePrima è in caricamento