Controllati i possessori di 116 fucili da caccia

Controlli a tappeto da parte dei carabinieri della Compagnia di Tricase per quel che riguarda il possesso legale di armi. Centosedici i controlli finalizzati a constatare la custodia dei fucili

Controlli a tappeto da parte dei carabinieri della Compagnia di Tricase per quel che riguarda il possesso legale di armi. Centosedici i controlli finalizzati a constatare materialmente come siano custodite le armi nelle abitazioni e se al contempo i possessori rispettano le prescrizioni di legge al fine di evitare che fucili, pistole relative munizioni possano finire nelle mani di minori o persone che non saprebbero come maneggiarle.

Così, nell'ambito dei controlli, i militari hanno verificata la corrispondenza numerica e delle matricole di oltre 250 armi, prevalentemente fucili da caccia, tutti regolarmente denunciati. A Spongano, invece, i carabinieri hanno sequestrato 7 fucili illegalmente detenuti dai proprietari che non avevano denunciato il possesso delle armi appartenute a congiunti deceduti, mentre a Presicce cinque persone sono state denunciate alla procura per omessa custodia di armi.
Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Appiccate le fiamme nello studio di avvocato ed ex assessore

    • Sport

      Mercato: per Agostinone è fatta, Perucchini in stand by, Marconi pista calda

    • Cronaca

      "Paga e riavrai l'auto". Ma si ritrova i carabinieri dentro casa

    • Cronaca

      Cittadini "rabdomanti": caccia aperta all’acqua nella marina di Frigole

    I più letti della settimana

    • Poliziotto ruba arma dalla questura e la vende a un pregiudicato: arrestati entrambi

    • Scontro micidiale a un incrocio, donna 39enne in prognosi riservata

    • Mitra rubato, la dolorosa confessione del poliziotto finito sul lastrico

    • Un esercito di 5mila salentini nei call center: in aumento tic e uso di psicofarmaci

    • Durante il battesimo scompare la collanina del neonato: denunciata la zia

    • Una 19enne: “Stuprata da uno spacciatore”. Ma non c’è traccia della violenza

    Torna su
    LeccePrima è in caricamento