Controlli “anti bivacco”: identificati in tre, avevano dei grammi di “erba”

Gli agenti della questura leccese hanno fermato in viale Gallipoli una 20enne leccese, un ragazzo tunisino e uno libico

Foto di repertorio.

LECCE – Proseguono le verifiche “anti bivacco” disposte dal questore di Lecce. Nella serata di ieri, gli agenti impegnati nel servizio di controllo straordinario “ad alto impatto” hanno identificato tre individui sui gradini del Palazzo dell’Inail, su viale Gallipoli. Durante gli accertamenti i tre - una 20enne leccese, un tunisino ed un libico, questi ultimi in regola con il permesso di soggiorno – hanno subito  manifestato segni di insofferenza alla presenza dei poliziotti.

Dal successivo controllo è emerso che la ragazza nascondeva un involucro in cellophane contenente circa 4 grammi di marijuana. La sostanza stupefacente è stata sequestrata e la donna segnalata alla prefettura per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti.

In Via Don Bosco sono stati identificati due cittadini stranieri, ad uno dei quali, un nigeriano, è stato notificato il diniego, per carenza di presupposti, del rinnovo del titolo di soggiorno per motivi umanitari, precedentemente emesso dalla questura di Brindisi. In Via Duca degli Abruzzi e in Via Dalmazio Birago sono stati oggetto di controllo due esercizi commerciali, entrambi gestiti da cittadini extracomunitari in regola con il permesso di soggiorno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Agguato in autostrada ai tifosi del Lecce: un mezzo dato alle fiamme

  • Fuoristrada sospetto: nel doppiofondo della barca mezza tonnellata di droga dall’Albania

  • Psicosi da Covid-19: falso allarme, ma treno bloccato in stazione a Lecce

  • Malore alla guida, schianto sullo spartitraffico: 25enne in codice rosso

  • Due sinistri di ritorno dal mare: un uomo deceduto, l’altro gravemente ferito

  • Vende l’auto a una donna, poi pretende altri soldi: militari gli tendono un tranello

Torna su
LeccePrima è in caricamento