Controlli nel Casaranese: lavoro nero e un impiegato nonostante reddito di cittadinanza

Multe salate per tre datori di Melissano, Ruffano e Matino dopo le ispezioni dei carabinieri

I carabinieri a Casarano.

CASARANO – Lotta al lavoro nero o irregolare nell’hinterland casaranese. A Ruffano, Matino e Melissano, infatti, i carabinieri della compagnia locale e i colleghi del Nucleo ispettorato del lavoro di Lecce hanno eseguito diverse verifiche in tre ditte operanti nel settore della produzione di pane, in quello edile e nel ramo meccanico. Altrettanti i titolari di attività commerciali denunciati al termine dell’accertamento.

Sono stati infatti accusati, a vario titolo, di diverse violazioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, in particolare “lavoro nero”, mancata formazione sui rischi presenti sui luoghi di lavoro, omessa consegna ai lavoratori dei dispositivi di protezione individuali e occupazione in nero di un cittadino percettore del reddito di cittadinanza.

Nel corso dell’attività, i militari hanno identificato 10 dipendenti di cui tre irregolari e altri sette completamente privi di contratto. E non è tutto. Per i tre datori sono anche scattate sanzioni amministrative per un importo di circa 25mila euro e ammende per ulteriori 12mila e 500. Altre verifiche saranno poi eseguite nei loro confronti dagli enti preposti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica scoperta: trovato morto in casa, la moglie era costretta a letto per una malattia

  • Sfida a 200 all'ora: banda di ladri inseguita per oltre 70 chilometri

  • Anziani maltrattati in una casa di riposo, scattano 11 denunce

  • In moto da cross si scontra su un'auto, un 14enne in codice rosso

  • Vino adulterato: dopo i sigilli in estate, maxi sequestro probatorio

  • Violento scontro fra auto: un uomo d’urgenza in ospedale con un trauma alla schiena

Torna su
LeccePrima è in caricamento