In 2mila nella rete dei controlli stradali: ritirate trentadue patenti

Agenti di polizia stradale e carabinieri hanno eseguito verifiche in tutta la provincia, ispezionando persone e veicoli, per garantire la sicurezza degli automobilisti. Numerose denunce scattate per guida in stato di ebbrezza

Foto di repertorio

LECCE  - I principali luoghi della movida dei litorali ionico e adriatico sono stati passati al setaccio dagli agenti di polizia stradale di Lecce, negli ultimi giorni, fermando 1862  persone, tutte di età molto giovane, tra le quali 1272 sono state sottoposte ai test del precursore e, nei casi più gravi, dell'etilometro.

La fascia oraria compresa tra le quattro e le sei del mattino si è confermata come quella più critica. Nove persone sono state, infatti, denunciate per guida in stato di ebbrezza. Le patenti ritirate sono state 19, mentre un totale di 272 punti è stato sottratto ai conducenti che hanno infranto la legge. i veicoli sottoposti ad ispezione sono stati, invece, 1302, mentre le contravvenzioni al codice della strada, riscontrate dai poliziotti della questura leccese, sono state 70. Oltre ai conducenti trovati in stato di alterazione psico-fisica, tuttavia, sono stati anche distribuiti 136 biglietti per le discoteche ai ragazzi trovati sobri al volante. L'iniziativa rientra nell'ambito della campagna di prevenzione "Guido con prudenza", finalizzata al contrasto delle stragi su strada.

Ulteriori tredici permessi di guida sono invece stati sequestrati dai carabinieri della compagnia di Maglie., nel corso dell'ultima notte. D.M., un 27enne, B.F., 37enne, entrambi romani, sono stati fermati in stato di ebbrezza assieme a C.B., salernitano di 28 anni, J.L., un ragazzo di svizzero di 24 e I.C., una 22enne originaria del tarantino. E non è finita. Numerose anche le infrazioni al codice della strada. Ad un leccese classe 1983, L.C., è stata ritirata la patente dai militari, perché sorpreso alla guida con un tasso alcolico superiore a quello consentito dalla legge. Oltre al ragazzo, M.A., un 25enne di Bari è finito nei guai perché finito, all'uscita di una nota discoteca di Santa Cesarea Terme, contro due auto in sosta, per poi schiantarsi su un palo e rifiutare persino l'alcol test. Un 28enne bolognese, A.G., ed un ragazzo di Reggio Emilia, A.G., del 1991, sono risultati ubriachi assieme a U.N., 25enne di Bari, S.E., un 32enne di Poggiardo, R.Q., 29enne di San Cesario di Lecce e F.S. ,un 33enne nato a Nocera Inferiore, nel salernitano.

 

 

 

 

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Oltre un chilo di cocaina: tre arresti. Carabinieri trovano anche una pistola

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

  • Violento schianto sulla 275: vigilante prima finisce con l'auto su un palo, poi si scontra con una vettura

  • Paura in volo: piccolo aereo sfonda il muretto di un'abitazione

  • Fermati in centro per controllo: dosi di eroina nell'auto, due in manette

Torna su
LeccePrima è in caricamento