Controlli straordinari in strada, nove patenti ritirate per alcool e droga

In un caso si è verificato anche un incidente, con un un leccese trovato con un tasso alcolemico particolarmente elevato

MAGLIE – Fra il 20 e il 21 gennaio, i carabinieri della compagnia di Maglie hanno svolto un servizio straordinario di controllo territorio, denunciando diversi automobilisti per guida in stato di ebbrezza alcolica o sotto effetto di stupefacenti (con ritiro della patente di guida). Fra l’altro, occupandosi anche di un incidente in cui è rimasto coinvolto C.A., 50enne di Lecce. Gli accertamenti hanno evidenziato un tasso pari a 2.2 grammi per litro. Un livello particolarmente, all’incirca allo stadio che precede lo stato d’incoscienza. L’autovettura è stata sequestrata.

V.A., 40enne di Uggiano La Chiesa, e C.G., 33enne di Carpignano Salentino, sono invece stati denunciati per essersi rifiutati di sottoporsi a gli accertamenti per verificare l’eventuale assunzione di stupefacenti, cosa che i carabinieri sospettavano. Mentre, proprio per guida sotto l’effetto di sostanze psicotrope, sono stati deferiti N.G., 30enne di Carpignano Salentino, M.S., 26enne di Poggiardo, F.G., 25enne di Surano, M.M., 20enne di Minervino di Lecce, S.R., 28enne di Copertino e T.M., 22enne di Maglie. Nel corso dello stesso servizio, vi sono state anche cinque segnalazioni per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti, con sequestro di 2,7 grammi di marijuana e 1,6 di hashish.

Restando nell’ambito della compagnia di Maglie dei carabinieri, la stazione di Corigliano d’Otranto ha denunciato B.E., 24enne, e L.E., 37enne, entrambi residenti ad Altamura, il primo in qualità di proprietario e il di custode di un’Alfa Romeo 147. L’auto era stata sottoposta a sequestro amministrativo, ma i due non avrebbero provveduto a depositarlo presso la sede del custode, facendone piuttosto perdere le tracce.

I carabinieri della stazione di Martano, infine, hanno denunciato S.G., 51enne, residente a Melendugno. Sarebbe l’autore del furto di uno smartphone nuovo e ancora imballato, di proprietà di uomo. Il furto sarebbe avvenuto il 27 luglio scorso, allorquando S.G. ha frequentato l’abitazione della vittima per motivi di lavoro. La refurtiva, per un valore di 800 euro, è stata recuperata e restituita al proprietario.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Danneggiata l'edicola votiva della “Pietà” nel centro storico di Lecce

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

  • Scontro frontale tra due auto: 4 feriti. Coinvolta anche un’autocisterna

  • Si allontana, attraversa la litoranea e raggiunge la scogliera: paura per un bimbo di 3 anni

Torna su
LeccePrima è in caricamento