Controllo dentro casa e trovano un ordigno artigianale: denunciati in tre

Sono tutti di Sanarica. La bomba carta distrutta dagli artificieri. La perquisizione dei carabinieri di Muro Leccese e Scorrano

LECCE – I carabinieri delle stazioni di Muro Leccese e Scorrano, questa mattina, a Sanarica, nel corso di un servizio nato a contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno denunciato a piede libero

R.B.G., donna 58enne, C.G., 30enne e C.S., una giovane di 28 anni, tutti di Sanarica, per “divieto di detenere, trasportare o vendere prodotti esplodenti non riconosciuti dal ministero dell’Interno”. Niente stupefacenti, insomma, ma, nel corso di una perquisizione domiciliare, sono stati trovati in possesso di un artificio pirotecnico privo di etichetta, di circa 40 grammi, munito di miccia di 7 centimetri, che è stato sequestrato, per essere poi distrutto dagli artificieri del Reparto operativo del comando provinciale di Lecce.  

Altre denunce a Martano e Melendugno

A Martano, invece, i carabinieri forestali di Otranto hanno denunciato C.G., 79enne del posto. L’accusa è di aver realizzato, in zona agricola, un fabbricato rurale di circa 65 metri quadrati, senza il rilascio di provvedimenti abilitativi idonei alla sua realizzazione da parte del Comune, in conformità agli strumenti di pianificazione urbanistica e alla normativa edilizia vigente. 

DENUNCIA A PL FORESTALE-2

Infine, i carabinieri della  stazione di Melendugno, hanno denunciato M.G., 44enne di Calimera. L’uomo, nel corso di una manifestazione organizzata dal movimento No Tap il 29 gennaio, si era sdraiato sul cofano anteriore di una Fiat 500X presa a noleggio da due rappresentanti di Tap, danneggiando il tergicristalli e procurando graffi e lievi ammaccature alla carrozzeria.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Una 15enne: “Lo zio mi ha molestata per sette anni”. Via all’inchiesta

  • settimana

    Nuova irruzione in banca in pieno giorno: caccia ai rapinatori

  • Attualità

    Si urla al complotto per un photored, ma sulle regole poi ci si autoassolve

  • Cronaca

    Farmaci scaduti al “Vito Fazzi”, convalida del sequestro. Due indagati

I più letti della settimana

  • Paletta, ma non sono agenti: rapinato in strada della sua Bmw

  • Si scaglia contro il rapinatore e lo fa arrestare: da lunedì avrà un contratto nel market

  • Fascette per legargli zampe e collo, un cane chiuso nel sacco e gettato nel canale

  • Impatto devastante all'incrocio di notte: due feriti e auto distrutte

  • Giallo Martucci, rivelazioni delle sorelle. “L’assassino lo abbiamo tra le mani, andate a prenderlo”

  • S'imbatte nella Classe A, riconosce i truffatori e li fa prendere dalla polizia

Torna su
LeccePrima è in caricamento