Controllo in un b&b sul litorale adriatico, sequestro per due manufatti

L'intervento dei carabinieri del Noe di Lecce in località Fontanelle, nel territorio di Otranto. Denunciata una donna

LECCE – Due manufatti per una dimensione totale di circa 110 metri quadri, ricadenti nell’area di un’attività di bed and breakfast, sono stati sequestrati dai carabinieri del Nucleo operativo ecologico di Lecce, che hanno ravvisato difformità e, in un caso, l’assoluta mancanza di documentazione.

I militari specializzati in reati ambientali, in questi giorni, stanno perlustrando il litorale adriatico, in particolare la zona di Otranto, con l’intento di verificare vari interventi edilizi. Ed è qui, in località Fontanelle, che si sono soffermati su alcune opere realizzate nella struttura ricettiva. Le contestazioni sui manufatti sono state due. In un caso, i carabinieri hanno rilevato difformità rispetto all’autorizzazione edilizia comunale; nell’altro, la completa assenza del titolo edilizio e dell’autorizzazione paesaggistica.

Legale rappresentante dell’azienda che gestisce il b&b è una donna, R.R., 65enne. Per lei, una denuncia a piede libero all’autorità giudiziaria. E i controlli sono solo all’inizio. Il litorale idruntino, nei prossimi giorni, saranno battuti a tappeto dal Noe.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Molteplici benefici per chi cammina in riva al mare

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Briatore scatenato su Instagram: “A Gallipoli mandano via gli yacht”

  • Scu, droga a fiumi e spari nella notte: in 46 rischiano il processo

  • Fingono di scaricare birra appostati davanti ai “paninari”: militari catturano il ricercato

Torna su
LeccePrima è in caricamento