Coppia cerca di svignarsela con un carico di rasoi per oltre 600 euro

Arrestati nel centro commerciale di Surbo due giovani rumeni. Altre denunce per furti e ricettazione da vari comuni salentini

LECCE – Nulla sfugge alla tentazione del furto. Non solo i cellulari di ultima generazione, le biciclette, e l'energia pubblica con cui alimentare a sbafo la propria casa. Ma anche i rasoi. E non certo per impellenti esigenze di acconciatura personale. 

Almeno, così non sembra nel caso della storia che arriva dall'hinterland di Lecce. Visto che oggetto del desiderio era un carico di rasoi Gillette per oltre 600 euro (per la precisione, 626 euro e 80 centesimi). Ma gli autori del furto, non potevano certo passare inosservati.

BAERAM - Copia-2IONESCU - Copia-2Ben 64 le confezioni che hanno provato a portare via dal centro commerciale "Mongolfiera" di Surbo. Alla faccia del “Black Friday” e degli sconti. Non volevano versare nemmeno un cent nelle casse. Ma Cristina Claudia Ionescu, 20enne, e Gigel Baeram, 18enne, entrambi rumeni, in trasferta da Taranto, dove abitano, non sono riusciti a svignarsela.

Subito dopo aver oltrepassato le casse, sono stati ben notati dal personale di vigilanza, che ha contattato i carabinieri di Surbo. I due sono stati così fermati e controllati. La merce è stata recuperata e per la giovane coppia è scattato l’arresto. Entrambi sono stati destinati al carcere di Borgo San Nicola. Si presume facilmente come i rasoi dovessero essere ricettati.

Denunce per altri reati

I carabinieri della stazione di Muro Leccese hanno invece denunciato per furto aggravato P.F., 18enne di Botrugno. Sarebbe l’autore del furto di una bicicletta dal valore di 200 euro, avvenuto a Muro il 27 ottobre scorso. A Nardò, invece, i carabinieri hanno denunciato per furto aggravato di energia elettrica P.M., 46enne. L’intervento è stato svolto con personale dell’Enel in casa dell’uomo, accertando come l’uomo avesse prelevato la corrente tramite allaccio abusivo alla rete pubblica. Il danno preciso è in via di quantificazione.

Infine, a Morciano di Leuca, i carabinieri di Sannicola, con i colleghi di Presicce, hanno denunciato per ricettazione B.H.M., marocchino di 27enne anni (residente ad Acquarica del Capo, anche se di fatto domiciliato a Morciano), perché trovato possesso di un cellulare Samsung S8, oggetto di furto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica scoperta: trovato morto in casa, la moglie era costretta a letto per una malattia

  • Sfida a 200 all'ora: banda di ladri inseguita per oltre 70 chilometri

  • Anziani maltrattati in una casa di riposo, scattano 11 denunce

  • Doppio blitz, armi nascoste e stupefacenti a chili: scattano le manette

  • In moto da cross si scontra su un'auto, un 14enne in codice rosso

  • Violento scontro fra auto: un uomo d’urgenza in ospedale con un trauma alla schiena

Torna su
LeccePrima è in caricamento