Furto di attrezzature e vandalismo: ladri scatenati nel “PalaDonBosco”

Il rammarico sui social della presidente della Pgs di Corigliano d'Otranto. Portati via anche pattini e tute personalizzate delle atlete

CORIGLIANO D’OTRANTO – Si sono avventati di notte nel “PalaDonBosco” di Corigliano d’Otranto come lupi affamati. Un gruppo di balordi che non ha avuto rispetto per nulla. Fino a mettere mani ovunque, rovistando, distruggendo e rubando tutto ciò che è capitato a tiro.

Un colpo al cuore per Damiana Magurano, presidente della Polisportiva giovanile salesiana “Ausilia Vantaggiato”, importante punto di riferimento salentino per chi si approccia al mondo del pattinaggio artistico e a rotelle. E’ stata lei, questa mattina, poco dopo la scoperta, a dare la brutta notizia ad atleti, famiglie e appassionati, sulle pagine Facebook della società sportiva e del palazzetto. Immediata la telefonata ai carabinieri della stazione di Corigliano d'Otranto, che ora indagano assieme ai colleghi della compagnia di Maglie. Purtroppo però non ci sono videocamere di sorveglianza.

Tra furto e vandalismo

Tra furto e vandalismo allo stato puro. Chi ha agito, e devono essere stati più soggetti, come racconta Damiana Magurano, ha lanciato per aria tutto ciò che fosse possibile. E non si è limitato a scassinare le macchinette di snack e bevande, per gozzovigliare e sottrarre le monete dai cassetti, me le ha anche rovesciate sul pavimento. Ciò che però ha fatto più male alla presidente e alle sue atlete di ogni età, è stato il furto delle tute, che avevano acquistato e personalizzato, così come di pattini, ruote, chiavi e altro materiale.

“La prima sensazione è quella di violazione”, commenta rammaricata. “Chi ha violato i nostri spazi e il luogo in cui cerchiamo di regalare sorrisi, di far crescere in maniera corretta sportivi”, che poi saranno “gli adulti di domani, rispettosi delle regole in generale, non dovrà fare i conti con noi ma sicuramente con un giudice che sta più in alto. E lo farà a tempo debito”.

"Siamo una grande famiglia, ci rialzeremo"

“Io in qualità di presidente mi sento solo di dire una cosa – aggiunge -: siamo una grande famiglia, sono certa che ognuno dei componenti ci tenderà la mano per consentirci di rialzarci perché anche se siamo stanchi di dover impegnare forze per combattere contro simili ingiustizie, abbiamo i sorrisi delle nostre atlete che sono il bene più prezioso da preservare e che ci danno la forza di rialzarci da ogni caduta”.

Osservando i danni provocati, si ha la sensazione che il gruppo abbia agito praticamente indisturbato, permanendo anche diverso tempo all’interno del “PalaDonBosco”, per poi dileguarsi. Ma d’altro canto, il luogo è fuori mano, praticamente alla periferia estrema di Corigliano, circondato di campagne.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Gio oltre a scrivere caxxxxxx sei pure ignorante!!! Scuola non si scrive con la q!!

  • Sicuramente non erano di razza ariana. E se c'era salvini nella squola gli amazzava tutti.

Notizie di oggi

  • settimana

    L’autopsia sulla giovane mamma: fatale una rara forma di embolia

  • Cronaca

    Morte sospetta di un detenuto salentino in Calabria: parte l’inchiesta. Due indagati

  • settimana

    A Lecce il numero uno della Tutela ambiente: riflettori su smaltimento dei pannelli e infiltrazioni mafiose

  • Politica

    Affaire xylella, Lezzi convoca sindaci e associazioni. Piconese: "Si è svegliata"

I più letti della settimana

  • Muore dopo aver messo al mondo il bimbo, aperta inchiesta per omicidio colposo

  • Li fanno accostare per un controllo e spuntano oltre 2 chili di marijuana

  • Ricerche lampo dopo la rapina nel discount: presi durante l’inseguimento

  • Trenta bombe a mano sulla spiaggia: scoperta casuale dopo la mareggiata

  • L’autopsia sulla giovane mamma: fatale una rara forma di embolia

  • Misterioso rogo nel negozio di attrezzature per party: fiamme devastano il locale

Torna su
LeccePrima è in caricamento