Dà fuoco alle erbacce del proprio terreno: ex poliziotto perde la vita

Un 66enne è stato trovato senza vita, nel tardo pomeriggio, in una campagna di Monteroni di Lecce. Nessuna possibilità di metterlo in salvo

Il luogo dell'accaduto, a Monteroni di Lecce.

MONTERONI DI LECCE  - Appicca fuoco alle erbacce del proprio terreno, ma perde la vita forse a causa di una intossicazione. Vittima dell’assurdo incidente Giovanni De Donno, poliziotto in pensione di 66 anni, trovato ormai morto in un campo di sua proprietà, a Monteroni di Lecce. La tragedia intorno alle 18, quando il pensionato si trovava sul luogo, come spesso era solito fare, per curare la manutenzione di quel suo orto.

Sono stati dei suoi conoscenti, proprietari di un altro terreno confinante, a trovare la vittima riversa per terra, ormai senza vita. Nonostante l’intervento immediato del 118, gli operatori non hanno potuto tentare alcuna manovra di rianimazione: il 6enne era ormai morto. Sul posto, oltre ai sanitari, anche i carabinieri della stazione locale per i rilievi. I sospetti, almeno per il momento, sono concentrati soprattutto sulle sterpaglie a fuoco, forse incendiatesi velocemente rispetto al previsto, tanto da non lasciare all’anziano il tempo di mettersi in salvo.

Ma gli inquirenti non escludono possa anche essersi trattato di un malore: eventualità che sarà accertata soltanto dopo l’ispezione del medico legale, all’interno della camera mortuaria dell’ospedale “Vito Fazzi”, dove attualmente la salma è stata trasferita.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Che brutta storia. Ma mi sembra strano mettere fuoco a semplici erbacce oltretutto in un campo aperto non in un posto chiuso, come potrebbe intossicarti. E' una cosa che ho fatto decine di volte, male che vada te ne accorgi e ti metti sotto vento, ma comunque qualche erba bruciata come può causare una tragedia simile.

  • rip in pace

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Sesso con il pm per avere vantaggi, l'avvocatessa sotto torchio per un'ora

  • Cronaca

    "Favori & Giustizia", il direttore generale dell'Asl Narracci respinge le accuse

  • Cronaca

    Il "sistema Arnesano" andava fermato, la denuncia dei suoi stessi colleghi

  • Attualità

    Più navette e 1350 parcheggi gratis nel week end, in centro si paga in sei festivi

I più letti della settimana

  • Sesso e regali per favori e processi: in arresto un pm, dirigenti sanitari e avvocata

  • Travolto da un’autovettura, un 62enne perde la vita davanti alla moglie

  • Ore di apprensione a Casarano: rintracciato di notte 22enne scomparso nel nulla

  • Bancarotta fraudolenta aggravata: quattro imprenditori in arresto

  • Inchiesta sesso&giustizia, Altavilla: “Triste pagina, ma indagine non è condanna”

  • Inchiesta "sesso & giustizia", il pm in carcere interrogato oltre un'ora

Torna su
LeccePrima è in caricamento