“Dacci 140 euro a settimana”, per la tentata estorsione arriva la condanna

Due anni e mezzzo per un 30enne arrestato il 26 dicembre con un presunto complice. La sentenza è stata emessa in abbreviato

LECCE – Condanna a due anni e mezzo per tentata estorsione nei confronti di Matteo Luperto, 30enne di Galatone, arrestato il 26 dicembre scorso. La sentenza è stata emessa al termine del giudizio abbreviato in cui il 30enne, attualmente ai domiciliari, è stato condannato anche a 3mila euro di multa e a risarcire la parte civile, assistita dall’avvocato Antonio Costantini, con 2mila e 500 euro. L’imputato è assistito dall’avvocato Benedetta Frezza.

Secondo quanto ipotizzato dall’accusa, Luperto si sarebbe presentato con Fabio Lanzillotto (giudicato separatamente) presso l’abitazione di un 49enne di Castrignano de’ Greci, per chiedergli una somma settimanale di 140 euro. Alla richiesta estorsiva sarebbero anche seguite le minacce: se non avesse corrisposto quella somma, gli avrebbero sottratto l’autovettura, come già avvenuto. Dopo essersi rifiutato di pagare, il 49enne sarebbe stato strattonato, reagendo e chiamando i carabinieri, intervenuti poco dopo. Luperto fu arrestato dai militari dell’Arma a casa del presunto complice.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Violento impatto fra due veicoli, ragazza di 19 anni in Rianimazione

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Bimba di 9 anni nel negozio. "Portata in una stanzetta e palpeggiata"

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

Torna su
LeccePrima è in caricamento