"Dammi 150 euro se vuoi riavere il ciclomotore", denunciato l'estorsore

Protagonista del cosiddetto "cavallo di ritorno" un 41enne di Cerignola, accusato anche di un furto in un'abitazione a Otranto

LECCE – Prima ha rubato un ciclomotore di un 54enne di Otranto, poi ha preteso 150 euro per restituirlo al legittimo proprietario. Protagonista dell’estorsione con il cosiddetto “cavallo di ritorno” un 41enne di Cerignola, G.F., finito nei guai anche per un altro furto commesso in abitazione. L’uomo si è impossessato di una gabbia contenente due uccelli esotici, sottratta a una pensionata idruntina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 41enne è stato rintracciato dai carabinieri di Otranto presso l’autoparco di Maglie, in possesso dei due volatili e di due banconote da 50 euro, ritenute parte del provento dell’estorsione. La refurtiva recuperata è stata restituita alla legittima proprietaria, mentre la somma in denaro è stata sottoposta a sequestro. Per il 41enne è scattata la denuncia per furto aggravato, estorsione e furto in abitazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salvato in extremis dal suicidio, in mano un biglietto d'addio incompiuto

  • Estorsione ai bar e riciclaggio: oltre all'ex senatore, in manette militare salentino

  • Fra serra e casa una piccola fabbrica della marijuana: arrestato

  • Notte di fuoco: distrutte quattro auto e danni a negozi. Immortalato un uomo

  • Arrivi da fuori regione: 20mila entro domenica, uno su tre dalla Lombardia

  • Rischio di focolaio in una Rssa: fatti 90 tamponi a operatori e anziani ospiti

Torna su
LeccePrima è in caricamento