"Dammi 20 euro o ti faccio male", 2 anni per la tentata estorsione al fratello

Una 38enne ha patteggiato la pena. I fatti sono avvenuti a fine novembre scorso, da allora la donna si trova agli arresti domiciliari

LECCE – Pur di farsi consegnare 20 euro dal fratello, non aveva esitato a minacciarlo in ogni modo. Poi, dinanzi al rifiuto dell’uomo di consegnarle il denaro, gli aveva prima danneggiato l’abitazione e poi l’aveva aggredito, provocandogli lesioni giudicate guaribili in sette giorni.

Barbara Spennato, 38enne di Melissano già autrice di episodi simili, ha scelto di patteggiare una condanna a due anni e 2mila euro di multa per tentata estorsione. Pena che il suo legale, l’avvocato Claudio Miggiano, ha concordato con la Procura e che è stata poi confermata dal gip. La donna si trova agli arresti domiciliari dallo scorso 25 novembre.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Bimba di 9 anni nel negozio. "Portata in una stanzetta e palpeggiata"

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

  • Paura in volo: piccolo aereo sfonda il muretto di un'abitazione

Torna su
LeccePrima è in caricamento