Restò coinvolto in un grave incidente: 88enne muore dopo oltre un mese

Un uomo di Ruffano, ricoverato in prognosi riservata dal 26 gennaio scorso, non ce l’ha fatta: le sue condizioni si sono complicate improvvisamente

I mezzi coinvolti nel giorno del sinsitro

RUFFANO  - Oltre un mese di ricovero, ma non ce l’ha fatta. Antonio Gnoni, 88ene di Ruffano, coinvolto in un incidente a fine gennaio, è spirato nel corso della giornata. L’uomo, tenuto sotto osservazione presso l’ospedale di Scorrano, è spirato a seguito di complicazioni sopraggiunte nelle ultime ore.

A bordo della sua Fiat Panda, l’anziano stava viaggiando sulla strada che collega Ruffano a Supersano quando, quella mattina del 26 gennaio, avvenne lo scontro, violento, con una Opel Corsa condotta da un 33enne di Supersano. Ad avere la peggio fu proprio Gnoni, accompagnato d’urgenza presso l’ospedale dove fu poi ricoverato in prognosi riservata. Il conducente della Opel ,invece, riportò soltanto lievi ferite.

Sul posto intervennero i carabinieri della stazione locale, assieme agli agenti di polizia locale. La sua salma, intanto, è stata trasferita nuovamente presso la camera mortuaria del “Vito Fazzi” di Lecce, dove sarà sottoposta a un’ispezione cadaverica da parte del medico legale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Un violento scontro fra due veicoli: feriti entrambi i conducenti

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Dopo la confisca, “testa di legno” per ditta in odor di mafia: sigilli a patrimonio dei De Lorenzis

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

  • I pacchi? In casa della postina infedele. E il figlio scovato con la droga

Torna su
LeccePrima è in caricamento