Ruspe in azione su ordine della procura: demolizione in località Belvedere

Un immobile era stato realizzato senza concessione e in zona vincolata, sul territorio di Porto Cesareo. La proprietaria condannata nel 2012

Foto di archivio.

PORTO CESAREO – Un immobile è stato demolito questa mattina a Porto Cesareo, in località Belvedere, su ordine della procura della Repubblica di Lecce. Il fabbricato, ancora allo stato rustico, e la relativa recinzione erano stati realizzati in via Mar Glaciale Artico in assenza di concessione edilizia e all’interno di una zona vincolata dal punto di vista paesaggistico.

Per le opere abusive la proprietaria è stata condannata già nel 2012 ma né allora né nel giugno del 2017, quando è stato emesso il decreto di esecuzione della demolizione, ha inteso adempiere a quanto le era stato intimato. Davanti alla perdurante inerzia è intervenuto il personale dell’Ufficio demolizioni e ripristino del territorio della Regione Puglia.

Nel comunicato a firma del procuratore aggiunto Elsa Valeria Mignone e del procuratore Leonardo Leone De Castris si assicurano altri interventi in tempi brevi in zone di particolare pregio ambientale.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Danneggiata l'edicola votiva della “Pietà” nel centro storico di Lecce

  • Codacons: tariffe telefoniche in grave aumento

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

  • Scontro frontale tra due auto: 4 feriti. Coinvolta anche un’autocisterna

Torna su
LeccePrima è in caricamento