Ruspe in azione su ordine della procura: demolizione in località Belvedere

Un immobile era stato realizzato senza concessione e in zona vincolata, sul territorio di Porto Cesareo. La proprietaria condannata nel 2012

Foto di archivio.

PORTO CESAREO – Un immobile è stato demolito questa mattina a Porto Cesareo, in località Belvedere, su ordine della procura della Repubblica di Lecce. Il fabbricato, ancora allo stato rustico, e la relativa recinzione erano stati realizzati in via Mar Glaciale Artico in assenza di concessione edilizia e all’interno di una zona vincolata dal punto di vista paesaggistico.

Per le opere abusive la proprietaria è stata condannata già nel 2012 ma né allora né nel giugno del 2017, quando è stato emesso il decreto di esecuzione della demolizione, ha inteso adempiere a quanto le era stato intimato. Davanti alla perdurante inerzia è intervenuto il personale dell’Ufficio demolizioni e ripristino del territorio della Regione Puglia.

Nel comunicato a firma del procuratore aggiunto Elsa Valeria Mignone e del procuratore Leonardo Leone De Castris si assicurano altri interventi in tempi brevi in zone di particolare pregio ambientale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Fuoristrada sospetto: nel doppiofondo della barca mezza tonnellata di droga dall’Albania

  • Rapina un uomo per una collana, ma a 100 metri ci sono i carabinieri: presa

  • Costrette a prostituirsi anche con il maltempo, in manette lo sfruttatore

  • Preoccupazione per il vento delle prossime ore: allerta “gialla” sul Salento

  • Il giallo del piccolo Mauro: ascoltati per ore i genitori in una località segreta

Torna su
LeccePrima è in caricamento