Lavoro nero: deferito titolare di una ditta edile, guai per il manovale

Il rappresentante di un’impresa di Taviano denunciato e multato. L’operaio, albanese, non aveva dichiarato la sua presenza sul territorio italiano

Foto di repertorio.

TAVIANO – Scatta un’ispezione sul posto di lavoro: denunciato il rappresentante legale di una ditta di costruzioni. È accaduto nei giorni scorsi a Taviano. I carabinieri, assieme al personale del Nil, il Nucleo ispettorato lavoro, hanno infatti deferito un uomo per reati in materia di tutela e previdenza sociale.

Stando ai riscontri dei militari, il denunciato avrebbe omesso di sottoporre alla sorveglianza sanitaria i propri dipendenti e non avrebbe fornito loro la formazione sui rischi presenti nell’attività. È stato inoltre accusato di aver occupato in nero un cittadino albanese, come manovale edile.

L’operaio, a sua volta, è stato deferito per non aver comunicato la sua presenza sul territorio italiano. I militari dell’Arma hanno elevato sanzioni amministrative per un importo di 9mila e 200 euro e sospeso l’attività della ditta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tentato omicidio in una masseria: colpito alla bocca un operaio 27enne

  • Burrasca agita lo Ionio e devasta barche, pontili, maneggio e persino un ristorante

  • Travolge grosso cane che attraversa la via e finisce su un muro: grave 21enne

  • Precipita dalle mura del centro di Gallipoli: un 30enne in gravi condizioni

  • Quell'auto sospetta agganciata più volte. Ed è una sfida ad alta velocità

  • Eroina, cocaina e marijuana: tre arresti, segnalati i due acquirenti

Torna su
LeccePrima è in caricamento