Minacce e aggressione all’autista per una fermata: due denunce

Un 37enne di Melendugno e un compaesano deferiti dai carabinieri: il secondo risponde di favoreggiamento personale

Foto di archivio.

MARTANO – Minacce e aggressione  al conducente del bus delle Ferrovie sud est, per aver omesso una fermata: denunciati in stato di libertà. I carabinieri di Martano hanno infatti fermato, al termine di un’indagine, M.D.R., un 37enne di Melendugno, che ora risponderà di violenza a un incaricato di pubblico servizio, interruzione di pubblico servizio, violenza privata e favoreggiamento personale assieme a M.D., un concittadino di 51 anni.

Tutto è accaduto nella mattinata del 20 febbraio scorso, a Martano, sul pullman di linea che percorre il tratto Melendugno-Borgagne-Martano. L’autista è stato strattonato e minacciato dal 37enne, per aver omesso una fermata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’aggressore, dopo aver strappato dalle mani della vittima il telefono, con il quale stava richiedendo l’intervento dei carabinieri, lo ha gettato tra i sedili del mezzo per poi allontanarsi. M.D., inoltre, ascoltato come persona informata sui fatti, ha reso delle dichiarazioni contrastanti, per favorire l’aggressore. Anche lui nei guai.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il corpo del sub: si era immerso per una battuta di pesca

  • Incidente sul lavoro, muore a 35 anni schiacciato da una macchina saldatrice

  • Intervento di riduzione dello stomaco, muore in casa dopo un malore

  • Con una molletta da bucato si "liberava" della droga: scoperto e arrestato

  • Cinque tamponi positivi al Covid-19, due per residenti in provincia di Lecce

  • Cerca di riparare l’antenna in casa dei suoceri, poi precipita dal tetto: muore un 60enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento