Minacce e aggressione all’autista per una fermata: due denunce

Un 37enne di Melendugno e un compaesano deferiti dai carabinieri: il secondo risponde di favoreggiamento personale

Foto di archivio.

MARTANO – Minacce e aggressione  al conducente del bus delle Ferrovie sud est, per aver omesso una fermata: denunciati in stato di libertà. I carabinieri di Martano hanno infatti fermato, al termine di un’indagine, M.D.R., un 37enne di Melendugno, che ora risponderà di violenza a un incaricato di pubblico servizio, interruzione di pubblico servizio, violenza privata e favoreggiamento personale assieme a M.D., un concittadino di 51 anni.

Tutto è accaduto nella mattinata del 20 febbraio scorso, a Martano, sul pullman di linea che percorre il tratto Melendugno-Borgagne-Martano. L’autista è stato strattonato e minacciato dal 37enne, per aver omesso una fermata.

L’aggressore, dopo aver strappato dalle mani della vittima il telefono, con il quale stava richiedendo l’intervento dei carabinieri, lo ha gettato tra i sedili del mezzo per poi allontanarsi. M.D., inoltre, ascoltato come persona informata sui fatti, ha reso delle dichiarazioni contrastanti, per favorire l’aggressore. Anche lui nei guai.

Potrebbe interessarti

  • Un traguardo dopo l'altro: Lele dei Negramaro pronto alla 9 chilometri

  • Morso del ragno violino: sintomi, rimedi e cure

  • Uova: quante ne possiamo mangiare e come cucinarle

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • Vino adulterato: undici arresti e quattro aziende sequestrate dal Nas

  • Automobile si ribalta fuori strada, muore giovane madre di 33 anni

  • Violento nubifragio sferza il Salento. Strade allagate, centri in tilt

  • Torna il maltempo, allerta arancione: forti temporali attesi a partire da ovest

  • Frontale al rientro dal mare, donna di 38 anni grave in Rianimazione

  • Incendio nel parco di Punta Pizzo. Giallo sul ritrovamento di un cadavere

Torna su
LeccePrima è in caricamento