A poche ore dal sequestro di sdraio, la madre del titolare del lido viola sigilli: nei guai anche lei

Dopo la denuncia del figlio, un 48enne di Copertino, accusato di aver piazzato attrezzatura senza autorizzazione, nei guai anche la donna

L'attrezzatura sequestrata ieri.

PORTO CESAREO – Dopo il sequestro di ombrelloni e lettini piazzati illegalmente e la denuncia del proprietario del lido, la madre dell’indagato viola i sigilli: finisce nei guai anche lei. Alle 8 di questa mattina, infatti, i carabinieri della compagnia di Campi Salentina hanno deferito T.C., una 64enne di Copertino, nominata custode giudiziale dell’attrezzatura del figlio.

Nonostante un provvedimento eseguito dai militari 28 ore prima, la donna ha riutilizzato quegli ombrelloni e quei lettini nuovamente nello stabilimento balneare. L’attrezzatura è stata affidata, questa volta, all’amministrazione di Porto Cesareo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si tratta, nello specifico, di 27 ombrelloni e 54 lettini piazzati su un’area demaniale di 200 metri quadrati, senza alcuna autorizzazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Cede il ponte, travolto da un'auto: 18enne con grave ferita a una gamba

  • Rientrano dal Brasile nel Salento: madre, padre e figlia positivi al Covid

  • Svolta nel caso Mauro Romano: identificato un uomo, sospetto sequestratore

  • Giorgia e il fidanzato Emanuel Lo: vacanze salentine d’amore

  • Esce in bici e poi telefona alla famiglia: "Mi sono perso". Ore di ansia per un 80enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento