Centinaia di ombrelloni e sdraio su area demaniale: denunciato titolare del lido

Il controllo sulla spiaggia di Torre Rinalda. I militari della guardia costiera hanno contestato l’occupazione abusiva e la realizzazione di variazioni a una struttura

La porzione di spiaggia sottoposta a controllo.

TORRE RINALDA (Lecce) – Occupa abusivamente un’area demaniale e realizza delle variazioni a una struttura a Torre Rinalda: nei guai. Il controllo nella mattinata di ieri, nella marina di Lecce, da parte dei militari della guardia costiera di San Cataldo. Hanno infatti provveduto allo sgombero e alla restituzione al pubblico uso, di un’area demaniale marittima della superficie totale pari a mille e 810 metri quadrati suddivisa in due zona separate e poste al confine con la spiaggia, in concessione per uno stabilimento.

La porzione di sabbia, però, è risultata occupata dall’installazione di 163 ombrelloni e 326 lettini e utilizzata in esclusiva dalla clientela del Camping Torre Rinalda. Al trasgressore, titolare del lido, è stata contestata la realizzazione di innovazioni non autorizzate in area demaniale marittima non in concessione e la realizzazione di variazioni d’uso non autorizzate all’interno dell’area demaniale marittima regolarmente concessa.

san cataldo-4-6Le attrezzature balneari, rimosse nell’immediato, sono state impiegate all’interno di un’adiacente area demaniale, regolarmente concessa con licenza al responsabile degli abusi. Per lui la denuncia e una sanzione per oltre mille euro per l’inosservanza delle norme inerenti la corretta segnalazione del limite delle acque destinate alla balneazione e delle disposizioni inerenti la corretta dotazione dei presidi di primo soccorso, come indicate all’interno dell’ordinanza di sicurezza balneare emessa dalla capitaneria di porto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pioggia e violente raffiche di vento mettono mezzo Salento in ginocchio

  • Allerta arancione per maltempo anche nel Salento. Scuole chiuse in diversi comuni

  • Burrasca agita lo Ionio e devasta barche, pontili, maneggio e persino un ristorante

  • Tentato omicidio in una masseria: colpito alla bocca un operaio 27enne

  • "Scuole aperte nonostante l'allerta meteo": Cgil denuncia rischi per alunni e lavoratori

  • Furto di energia, truffa e fuoco agli scarti di potatura: arresto e 14 denunce

Torna su
LeccePrima è in caricamento