Manda in frantumi il vetro del negozio per un furto: incastrato dai video

Un 33enne di Melissano denunciato per tentato furto aggravato. Nella notte tra sabato e domenica, ha provato a mettere a segno un colpo

Un carabiniere davanti alla finestra danneggiata.

MELISSANO – Risponderà di tentato furto aggravato, per aver cercato di mettere a segno un colpo all’interno di un negozio di generi alimentare del centro di Melissano. M.S., un 33enne del posto, è stato infatti sorpreso e denunciato dai carabinieri della stazione locale.

All’una di notte, a cavallo fra sabato e domenica, avrebbe frantumato con un’ascia la vetrata della finestra dell’attività commerciale, per poi darsela a gambe una volta scoperto. Il proprietario dell’esercizio, residente al piano superiore, lo ha infatti messo in fuga, dopo aver udito il violento tonfo dei vetri in frantumi.

I militari dell’Arma, che hanno subito rilevato i filmati del sistema di videosorveglianza, hanno riconosciuto l’autore. Scattata la perquisizione in casa, sono stati trovati gli stessi indumenti indossati dal 33enne al momento dell’accaduto. A quel punto, è scattata la denuncia in stato di libertà.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Una 15enne: “Lo zio mi ha molestata per sette anni”. Via all’inchiesta

  • settimana

    Nuova irruzione in banca in pieno giorno: caccia ai rapinatori

  • Attualità

    Si urla al complotto per un photored, ma sulle regole poi ci si autoassolve

  • Cronaca

    Farmaci scaduti al “Vito Fazzi”, convalida del sequestro. Due indagati

I più letti della settimana

  • Paletta, ma non sono agenti: rapinato in strada della sua Bmw

  • Si scaglia contro il rapinatore e lo fa arrestare: da lunedì avrà un contratto nel market

  • Fascette per legargli zampe e collo, un cane chiuso nel sacco e gettato nel canale

  • Impatto devastante all'incrocio di notte: due feriti e auto distrutte

  • Giallo Martucci, rivelazioni delle sorelle. “L’assassino lo abbiamo tra le mani, andate a prenderlo”

  • S'imbatte nella Classe A, riconosce i truffatori e li fa prendere dalla polizia

Torna su
LeccePrima è in caricamento