Di notte in spiaggia ad occupare il posto per il giorno dopo: pizzicati

Nei guai in tre, a Torre Lapillo, dopo un servizio di appostamento da parte di carabinieri e guardia costiera. Sequestrata l’attrezzatura

Gli ombrelloni sequestrati a Torre Lapillo

PORTO CESAREO – Scattano i controlli contro i “furbetti” dell’ombrellone. I carabinieri e i militari della guardia costiera sequestrano ombrelloni e sdraio dalla spiaggia di Torre Lapillo. Nella prima mattinata di oggi, infatti, sono scattate tre denunce per inosservanza dei limiti della proprietà privata e occupazione di area demaniale.

A finire nei guai S.L. 50enne di Mugnano, nel Napoletano; F.B., 64enne di Modugno, in provincia di Bari e L.R., 75enne salentino ma residente a Torino. Nel corso nottata, sulla spiaggia libera dello Ionio, avrebbero installato sulla battigia ombrelloni  e sedie sdraio per occupare i posti per la mattinata successiva. E’ stata sottoposta a sequestro l’intera attrezzatura.

Sono stati anche apposti i sigilli ad altri 40 ombrelloni, posizionati da ignoti frequentatori della stessa spiaggia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Villa confiscata fin dal 2015, ma lui era sempre lì: sgombero forzato

  • Costrette a prostituirsi anche con il maltempo, in manette lo sfruttatore

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: imputati il padre e lo zio

  • Preoccupazione per il vento delle prossime ore: allerta “gialla” sul Salento

  • Rapina un uomo per una collana, ma a 100 metri ci sono i carabinieri: presa

Torna su
LeccePrima è in caricamento