Trasforma il fondo agricolo in una discarica abusiva: anche rottami di auto

Denunciata a San Cassiano una donna di Botrugno. I carabinieri hanno trovato materiale edile, plastico e molto altro ancora

Foto di repertorio.

SAN CASSIANO - Attività di gestione di rifiuti non autorizzata. E’ il reato contestato dai carabinieri di Nociglia a una donna di 47 anni di Botrugno, M.A.M., proprietaria di un fondo agricolo nella zona di San Cassiano.

Nel corso di un controllo mirato, infatti, i militari hanno trovato sul fondo, vasto 350 metri quadri circa, una vera e propria discarica abusiva con stoccaggio di rifiuti speciali pericolosi e non. All’interno c’era di tutto: materiale inerte proveniente da attività di demolizione edile, altri di tipo ferroso vario (carcasse di veicoli e elettrodomestici obsoleti), pneumatici, plastica, vetro e rifiuti solidi urbani. Un vero scempio per il quale è scatta la denuncia, con sequestro dell’area.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Il silenzio è una cura, fa bene a corpo e mente: ottimi motivi per tacere

  • “Non lasciamo gli anziani soli in casa”: appello degli psicologi pugliesi

  • Danneggiata l'edicola votiva della “Pietà” nel centro storico di Lecce

I più letti della settimana

  • Infarto per una bimba di 1 anno. Anche un bagnante rischia malore davanti alla scena

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Bambino pesca un osso in mare. E si scopre essere una tibia umana

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

Torna su
LeccePrima è in caricamento