Trasforma il fondo agricolo in una discarica abusiva: anche rottami di auto

Denunciata a San Cassiano una donna di Botrugno. I carabinieri hanno trovato materiale edile, plastico e molto altro ancora

Foto di repertorio.

SAN CASSIANO - Attività di gestione di rifiuti non autorizzata. E’ il reato contestato dai carabinieri di Nociglia a una donna di 47 anni di Botrugno, M.A.M., proprietaria di un fondo agricolo nella zona di San Cassiano.

Nel corso di un controllo mirato, infatti, i militari hanno trovato sul fondo, vasto 350 metri quadri circa, una vera e propria discarica abusiva con stoccaggio di rifiuti speciali pericolosi e non. All’interno c’era di tutto: materiale inerte proveniente da attività di demolizione edile, altri di tipo ferroso vario (carcasse di veicoli e elettrodomestici obsoleti), pneumatici, plastica, vetro e rifiuti solidi urbani. Un vero scempio per il quale è scatta la denuncia, con sequestro dell’area.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sommozzatore in un pozzo: all’interno i resti del piccolo Mauro?

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Forestali, denunce a raffica. E sequestrate 98mila piantine di melograno

  • Carabiniere e “Le Iene” sott’accusa, chiesti 100mila euro di risarcimento

  • Spaccio di droga: in 14 a processo. Tra loro l’imprenditore dei vini Gilberto Maci

  • La barca s'incaglia, i tre pescatori tornano a riva sfidando il mare gelido

Torna su
LeccePrima è in caricamento