Disponeva di una casa a Otranto usata come "incubatrice" di marijuana

Arrestato un 23enne di Scorrano. I carabinieri hanno scoperto tutto l'occorrente per la coltivazione indoor e parecchia sostanza

OTRANTO – Lui è di Scorrano, ma da Otranto andava e veniva, avendo a disposizione un appartamento. Usato, peraltro, come una sorta di incubatrice per far germogliare marijuana. Ma quando in casa si sono presentati i carabinieri, interessati di certo al prodotto, ma non per fumarlo, per lui sono iniziati i guai.

Giorgio Hameti, 23enne, è finito in arresto ed è stato destinato ai domiciliari. A Scorrano. Insospettiti evidentemente dai movimenti in quell’abitazione della Città dei Martiri, i militari hanno deciso di verificare i loro sospetti.

HAMETI Giorgio-2E così hanno trovato nove steli con foglie e infiorescenze di marijuana, in via di essiccazione, per 1 chilo e mezzo, più 215 grammi circa di sostanza e infiorescenze, già essiccati. Il tutto, in una camera di coltivazione, completa di impalcatura, per la coltivazione indoor delle piante.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sotto sequestro è finita anche attrezzatura varia per la coltivazione e l’essiccazione della sostanza stupefacente: lampade con pannelli rifrangenti, tubi flessibili dotati ventole elettriche per aereazione forzata, umidificatori, filtro anti-odori; ventilatori, temporizzatori, terriccio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Rientrano dal Brasile nel Salento: madre, padre e figlia positivi al Covid

  • Svolta nel caso Mauro Romano: identificato un uomo, sospetto sequestratore

  • Giorgia e il fidanzato Emanuel Lo: vacanze salentine d’amore

  • Esce in bici e poi telefona alla famiglia: "Mi sono perso". Ore di ansia per un 80enne

  • Militari in spiaggia: sequestro in un lido, denunciato imprenditore

Torna su
LeccePrima è in caricamento