Divampano le fiamme nella pineta: comitato “No Tap” e pompieri al lavoro

Due focolai, in mattinata, nelle campagne di Melendugno. Fortunatamente, diversi alberi sono stati salvati dall’intervento tempestivo

La pineta di San Basilio incenerita dal fuoco

SAN BASILIO (Melendugno) – Un incendio è divampato, in mattinata, nella pineta di San Basilio, nelle vicinanze del cantiere della società Tap. Si tratta di un rogo scoperto intorno alle 9,30  dagli stessi componenti del comitato del presidio “No-Tap”, i quali sono intervenuti per spegnere il rogo assieme al proprietario del terreno, un uomo di Melendugno. Muniti di pale e zappe, infatti, sono riusciti a domare parte dell’incendio.

Il lavoro più grande, poi, è toccato ai vigili del fuoco del comando provinciale, fatti intervenire su richiesta degli stessi componenti del gruppo contrario al gasdotto. Oltre ai pompieri, giunti con quattro mezzi, anche un’altra autobotte dell’Arif, l’Agenzia regionale per le attività irrigue forestali.  Le fiamme, in realtà, sarebbero partite da due distinti focolai, distruggendo un’ampia porzione di suolo. Un elemento che lascia presagire la volontà di qualcuno e non la natura accidentale.

L’attività si è conclusa nel giro di alcune ore, grazie alla collaborazione tra pompieri e cittadini. Mentre il terreno è stato incenerito, diversi alberi sono stati fortunatamente messi in salvo dalle fiamme. Al contrario di quanto accaduto nel primo pomeriggio di ieri, a Santa Cesarea Terme.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

  • Oltre un chilo di cocaina: tre arresti. Carabinieri trovano anche una pistola

  • Paura in volo: piccolo aereo sfonda il muretto di un'abitazione

  • Violento schianto sulla 275: vigilante prima finisce con l'auto su un palo, poi si scontra con una vettura

  • Fermati in centro per controllo: dosi di eroina nell'auto, due in manette

Torna su
LeccePrima è in caricamento