Domenica di roghi: 40 gli interventi, macchia mediterranea in fumo

Diversi gli episodi, in più punti del Salento. Il più complesso, nei pressi di un lido di Casalabate. Due squadre dei pompieri per contenere l'emergenza

Foto di repertorio

CASALABATE (Squinzano) – Mancano pochi giorni all’inizio ufficiale della stagione estiva, ma l’emergenza incendi è cominciata piuttosto precocemente. Anche la giornata di oggi è stata costellata da fiamme e roghi divampati in più punti del territorio salentino. Uno dei più vasti e recenti è quello che ha interessato nelle ultime ore una vasta porzione di macchia mediterranea, a Casalabate, la marina di Squinzano e Trepuzzi.

Fortunatamente, un paio di squadre dei vigili del fuoco sono intervenute in tempo per contenere i danni e l’allarme è rientrato. L’incendio si è sviluppato, sempre a causa di sterpaglie e dell’incuria dei cittadini, nei pressi dello stabilimento balneare “Era ura”, intaccando tutta la vegetazione attorno. Non sono state registrate conseguenze a persone, né alle abitazioni circostanti.

Ma non è tutto. Fino al pomeriggio, infatti, sono stati almeno una quarantina gli interventi richiesti al numero di intervento 115. I “caschi rossi” sono stati costretti a dividersi per tutto il Salento, con ritardi notevoli e disagi nella stessa gestione dell’emergenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tentato omicidio in una masseria: colpito alla bocca un operaio 27enne

  • Burrasca agita lo Ionio e devasta barche, pontili, maneggio e persino un ristorante

  • Travolge grosso cane che attraversa la via e finisce su un muro: grave 21enne

  • Precipita dalle mura del centro di Gallipoli: un 30enne in gravi condizioni

  • Quell'auto sospetta agganciata più volte. Ed è una sfida ad alta velocità

  • Eroina, cocaina e marijuana: tre arresti, segnalati i due acquirenti

Torna su
LeccePrima è in caricamento