Maratona “interforze” di donazione del sangue: 53 prelievi in più rispetto al 2018

Successo per la econda edizione di “Insieme per la vita”: militari e agenti hanno contribuito a contenere l’emergenza estiva

Foto di repertorio.

LECCE – Positivo il bilancio della seconda edizione di “Insieme per la vita”, la maratona interforze di donazione del sangue promossa dalla Scuola di Cavalleria, assieme al Centro trasfusionale dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce e patrocinata dalla Prefettura locale. Un significativo incremento  delle donazioni che sono passate dalle 200 del 2018 alle 253 della campagna appena conclusa.

L’iniziativa ha preso il via lo scorso 12 giugno e si è conclusa il 13 settembre. Con il sostegno di Avis, ha assicurato al Centro trasfusionale i quantitativi aggiuntivi di sangue necessari a far fronte all’incremento del fabbisogno nel periodo estivo. L’idea si è concretizzata grazie alle donazioni del personale di esercito, guardia di finanza, polizia provinciale, aeronautica militare, carabinieri, capitaneria di porto di Gallipoli, polizia penitenziaria, Polizia di Stato, ai vigili del fuoco, alla polizia locale di Lecce e alla sezione Dia di Lecce, la Direzione investigativa antimafia.

Il successo del progetto conferma lo spirito di solidarietà che anima tutti i partecipanti capaci, aldilà delle competenze proprie di ogni forza, di assicurare un contributo attivo all’emergenza medico-sanitaria del periodo estivo e di rafforzare la cultura della donazione del sangue.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Suv scorrazzano tra studenti e bagnanti. E si tenta di deviare lo sbocco a mare dell'Idume

  • Travolto da un’auto sulla litoranea di Santa Cesarea Terme: grave un ciclista

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

Torna su
LeccePrima è in caricamento