Un "volo" dall’auto in corsa: grave 51enne colpita da emorragia cerebrale

Paura, nella tarda serata di giovedì, alla periferia di Galatone. Una donna è giunta in ospedale con gravi ferite: si sarebbe lanciata autonomamente

L'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce.

GALATONE – Paura, nella tarda serata di giovedì, a Galatone. Una donna apre lo sportello e si lancia sull’asfalto dall’auto in corsa. Ora è ricoverata nel reparto di Neurochirurgia dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, a causa di una grave emorragia cerebrale. L’episodio intorno alle 23 di ieri, sulla via che dalla cittadina conduce in direzione della statale 101. La ferita, una 51enne di origini albanesi e residente nel Salento, si trovava sul sedile posteriore della vettura, sulla quale viaggiava in compagnia di altri suoi conoscenti.

Improvvisamente, quando la comitva era giunta all’altezza del passaggio a livello – questa la versione poi ricostruita dalle forze dell’ordine- la 51enne ha spalancato all’improvviso il portellone e si è gettata. Immediata la frenata del conducente che, assieme agli altri occupanti del veicolo, ha soccorso l’amica, allertando da subito il 118.

Gli operatori sanitari hanno prestato aiuto alla ferita per poi accompagnarla d’urgenza verso l’ospedale leccese, dove si trova tuttora sotto osservazione da parte del personale medico. Intanto, i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Gallipoli, poco dopo l’accaduto, hanno ascoltato i conoscenti della donna, per ricostruire ogni singola fase dell’episodio. L’ipotesi più accreditata, per il momento, resta quella di un tentato suicidio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica scoperta: trovato morto in casa, la moglie era costretta a letto per una malattia

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • Auto acquistate con “Spot&Go”, scatta l’inchiesta: s’indaga per truffa

  • In poche ore due spaventosi incidenti con feriti sulle strade del Salento

  • Perde un anello molto prezioso e lo ritrova lanciando un appello su facebook

  • Si fingeva chef stellato per molestare universitarie: preso 23enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento