Donne, legalità e giustizia: un convegno a Taviano nel ricordo di Renata Fonte

Un dibattito tutto al femminile, con relatrici illustri, organizzato dalla Commissione Pari opportunità del Comune, per giovedì 24 maggio

Foto di repertorio

TAVIANO – “Donne: Legalità e giustizia. Il difficile ruolo della donna nella promozione della cultura dell’etica e della legalità, nel contrasto al malaffare e al degrado socio-culturale”. Questo il tema che sarà trattato nell’ambito di un convegno, organizzato dalla Commissione Pari opportunità del Comune di Taviano, con il patrocinio dell’Ordine degli Avvocati di Lecce. L’appuntamento è per giovedì 24 maggio, alle 17, all’interno del Palazzo Marchesale, in Piazza del Popolo a Taviano. Parteciperanno all’incontro: Sabrina Matrangola, figlia di Renata Fonte; Filomena D’Antini, consigliera di Parità della Provincia di Lecce, Marta De Bellis, commissariato della Polizia di Stato di Gallipoli, Antonia Martalò, gip del Tribunale di Lecce e  Anna Maria Borgia, avvocato del Foro di Lecce.

Le relatrici metteranno a disposizione del pubblico la loro esperienza professionale come donne impegnate in prima linea in ambiti delicati e di forte responsabilità,  molto spesso ancora oggi di appannaggio maschile.  Il ruolo che la donna, con grande dedizione e non senza forti sacrifici personali, è riuscita a ricoprire negli ultimi decenni, ha costituito un punto  chiave e uno strumento importante per la crescita e la coesione sociale. Pur avendo raggiunto una parità numerica in molti ambiti, sono ancora numerose le barriere da superare per poter raggiungere il principio di eguaglianza sancito dall’articolo 3 della Costituzione Italiana.

La Commissione Pari opportunità di Taviano, nata da poco più di un anno, ha voluto puntare sin da subito la sua attenzione su temi forti e impegnati, come: la violenza e la discriminazione di genere,  la solidarietà, la lotta alla disparità nei diversi ambiti sociali e lavorativi, il disagio sociale dei minori. In particolare, grazie anche all’attuazione di un protocollo d’intesa con l’Associazione ”Libera Contro le Mafie” Presidio di Casarano, ha intrapreso un percorso di sensibilizzazione e di educazione alla legalità, alla responsabilità e alla cittadinanza attiva.  L’evento è accreditato dal Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Lecce e la partecipazione attribuisce due crediti formativi.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • settimana

    Prima la rissa, poi un colpo di pistola in strada: mistero a Porto Cesareo

  • Cronaca

    Furiosa lite con il cugino, esplode otto colpi di pistola: rintracciato

  • settimana

    Incendio doloso nel centro di Gallipoli: sfondano vetro della trattoria e appiccano fuoco

  • Cronaca

    Voleva commemorare al corteo No Tap la figlia morta, ma il giudice dice no

I più letti della settimana

  • Un'autocisterna con Gpl si ribalta: il conducente positivo alla cocaina

  • Il drone immortala dall'alto 2mila piante di marijuana in una masseria

  • Assalto in gioielleria con espositori sfasciati: fuga in moto, poi bruciata

  • Minorenne accusa: "Violentata da due stranieri nella pineta"

  • Di notte in spiaggia ad occupare il posto per il giorno dopo: pizzicati

  • Bimbo rischia di soffocare per un acino d'uva: operato e salvo

Torna su
LeccePrima è in caricamento