Dopo la sentenza, si alzano nuove barricate sulle strade per il cantiere Tap

Immediata la reazione degli attivisti al pronunciamento che dà il via libera all'ultimazione degli espianti. Il 30 aprile termine ultimo per muovere gli ulivi

Una delle strade di accesso.

SAN FOCA (Melendugno) – La prima reazione alla sentenza del Tar Lazio da parte degli attivisti in presidio al cantiere Tap di San Foca è stata la chiusura delle strade di accesso con delle barricate erette con tutto ciò che poteva essere utile al caso: pietre dei muretti, bidoni e grate. L'obiettivo è quello di scoraggiare l'arrivo dei mezzi pesanti necessari all'ultimazione delle attività di espianto degli ulivi.

Dopo una parentesi di tranquillità, apertasi con l’accoglimento della richiesta di sospensiva avanzata dalla Regione Puglia, si apre nuovamente una fase di incertezza: il pronunciamento dei giudici, reso pubblico ieri, spiana la strada al completamento dei lavori: in realtà sono 12 gli alberi “zollati” e 31 quelli sistemati in grandi vasi che devono essere trasportati nell’area di stoccaggio, distante 8 chilometri circa, dove sono stati messi a dimora gli altri 157 (mentre 11 si trovano in un deposito di Melendugno dopo che le proteste popolari del 1 aprile avevano interrotto i trasferimenti). Un capitolo a parte riguarda gli ulivi monumentali, sui quali si deve esprimere un'apposita commissione regionale.

Si deve tenere in conto che, in base alla normativa, per intervenire sugli ulivi c’è tempo fino al 30 aprile, termine dal quale scatta un periodo di salvaguardia fino al 1 novembre. In virtù di questo vincolo, a commento della sentenza di ieri, il sindaco di Melendugno, Marco Potì, aveva chiesto il ricorso “al buon senso”. Del resto, la fase cosiddetta “0” – quella dell’espianto - può dirsi praticamente conclusa e qualsiasi successiva attività di cantiere è comunque programmabile alla fine della stagione estiva durante la quale deve essere garantita la piena fruibilità turistica del litorale melendugnese.

E’ dunque una questione di giorni. Intanto l’azienda denuncia una sassaiola notturna contro le guardia giurate in servizio nel cantiere, episodio che il Comitato No Tap smentisce. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (66)

  • Giovanni, Taccaromiceto, Marco e Jacopo Ortis avete risposto all'appello. Mai gli altri? Hanno la nonna malata? O non hanno studiato per l'interrogazione di oggi?

  • La Puglia, con questa protesta contro lo spostamento temporaneo di 211 piante d'olivo, acquisisce il titolo di protagonista della più insulsa, autolesionistica e assurda protesta di questo inizio millennio. Anche se i 'protestanti' si presentano come eroi dell'ambientalismo, nelle loro mani spiccano i segni di una scelta votata al raggiungimento di obbiettivi opposti alla tutela dell'ambiente. Nel contesto, il paradosso è che un magistrato di carriera, Michele Emiliano, sbarcato, dopo 18 anni di servizio, nell'attività politica con l'elezione a sindaco di Bari nel 2003, si sia posto alla testa (o quasi) della contestazione di questo benedetto gasdotto, destinato al trasporto di gas metano, il più pulito dei combustibili in circolazione. Questo Emiliano che non molto tempo fa ha partecipato in pompa magna alla inaugurazione di un nuovo tronco di condotta dell'Acquedotto pugliese, per il quale sono stati provvisoriamente sradicati 2500 ulivi (poi rimessi a dimora). da un articolo di Domenico Cacopardo, da ItaliaOggi.it, 4.4.2017

    • Non se ne esce in nessun modo, una volta rassicurati sulla sorte degli ulivi dicono: "ma il problema non sono gli ulivi" ed argomentano sostenendo che il gas non serve e se gli spieghi che serve, iniziano a parlare della dittatura e se gli spieghi che anche gli altri carburanti sono "eticamente discutibili", iniziano a dire che il metano è cancerogeno e via via delirando.

  • Bravi, bravi, bravissimi proTAP.... invece di trollare, abbiate il coraggio di scendere in piazza e manifestare a favore del gasdotto. Tutti leoni da tastiera (con l'anonimato di internet). Siete il centre molle di questo Paese, la maggioranza anonima e silenziosa che ha alimentato fascisti demoscristiani e renziani con la vostra indolenza e la remota speranza di guadagnarci qualcosa. Bravissimi tutti quanti, tesserati al partito della pagnotta. Il Salento è orgoglioso i voi, peccato che non sappia chi siete. Un vero peccato!

    • Che io ricordi, erano i fascisti a voler imporre il loro volere con la forza, nonostante fossero in minoranza...

    • Ancora con le solite idiozie senza contenuti! E basta! Avete l''incubo del Troll dei pagati da TAP, dei leoni da tastiera, invece voi siete depositari delle verità, guai a chi non è allineato con le vostre idee fatte di aria fritta, sapete solo ripetere cose astratte. In fatto di democrazia mi pare che siete proprio scarsi. Se si è d'accordo con qualcosa non c'è bisogno di scendere in piazza, non servono le barricate come fanno i contrari al Gasdotto. Strano concetto del fascismo e via discorrendo, Renziani, tessere ecc... Si sta parlando di un gasdotto.

    • Tu andresti a manifestare a favore dell'aborto? C'è gia...... Avete la fissa che più si urla , più si è. Io mi affido ai tribunali. La costituzione la rispetto sempre,non "quando mi conviene". Le sentenze dei giudici,le rispetto sempre,non "quando mi conviene". E qui lo dico e lo ribadisco: se la corte costituzionale da ragione ad Emiliano, finito l'iter legale. Tap deve chiudere. E senza fiatare. Insomma caro Cosimo: non hai NIENTE da insegnarmi. NIENTE.....

    • Io non devo manifestare niente, io lascio la gente lavorare. Hai un concetto distorto del fascismo visto che non ti rendi conto che i primi a non rispettare nessuna etica sono proprio i manifestanti NOTAP, che hanno la pretesa di ottenere il consenso senza nessuna fondatezza delle loro affermazioni. Devi pensarla come loro e basta, "informarsi" per loro significa accettare i loro pregiudizi, maisia uno si permetta di avere un pensiero tutto suo.

  • Per chi fosse interessato allego questo link, preso dal sito dell'ambasciata azera in italia relativo alla visita del ministro degli esteri Azero in Italia per incontrare il ministro Alfano. https://www.facebook.com/azembassy.it/posts/1262884213789250

  • Io dico quando e venuto Vendola dove stavate voi della no tap lerrore lo avete fatto allora tutti i sindaci di allora dove stanno? Quando vi anno dato l'oppurtunita di scegliere voi dove volevate che venga spostata perche non vi siete interessati? A dire Vendola portatala a casa tua falla passare da Bari ansiche di Lecce falla passare da Brindisi ansiche di Lecce allora avete sbagliato voi avete votato quel bel presidente e mo vi tenete tutti gli errori che a fatto e come quello sulla sanita che a fatto tantissimo debito e sensa introito

    • ma tu,anzichè a scuola sei andato soltanto alla scuola materna? E poi vuoi far passare il concetto che in tutti questi anni non ci sia stata l'opposizione alla TAP? Se ci riesci vatti a leggere,e non a guardare le figurine,i giornali degli ultimi quattro anni

      • Sempre con le solite battute crattine.Si, certo negli ultimi quattro anni quattro gatti hanno cominciato ad opporsi. Se guardi qualche filmato di qualche assemblea si sente anche la voce di qualcuno che dice " mena ca agghru scire me viciu a partita " o qualcosa del genere. Comunque qualche anno prima molti amministratori erano d'accordo. Prova ad informarti bene e informati da chi ha memoria storica, e che non sia reticente.

  • No-tap, ma andate a lavorare fannulloni...!

    • Devono pur dare un senso alle loro vite!!! Invece di stare buttati in casa, nei bar o in giro per i vari paesi, si passano le giornate facendo i NO TAP. Sono sicuro che l'80% di loro vota M5S. Ne sono co vinto!!! E che l'80% di loro non supera la terza media!!! La TAP si farà, come si farà la 275...giustamente.

      • Ma scherzi!? Loro studiano su youtube!

  • Ma tutti questi tuttologi, attivisti, ambientalisti di convenienza, esperti geo-politici, ingegneri, fisici nucleari: vivete in una capanna bruciando legna e vi cibate di cacciagione? Vi siete mai posto il problema di dove arrivi la benzina per il vostro Ape o la vostra Punto? Non siete interessati a sapere quali grandi poteri guadagnano ogni qualvolta fate il pieno? Vi ha mai inorridito sapere che magari il gas che vi arriva in cucina nella casa al mare viene dalla Libia anziché dalla Russia dell'amico Putin? A cos'è dovuto questo interessamento a intermittenza?

  • ....avete rotto i garbasisi.

  • l'odio che traspare verso i notap da parte di quelli evidentemente interessati alla costruzione del gasdotto in una zona baciata dalla natura e dal mare,è veramente assurdo. Nel loro animo prevale il denaro anzichè la conservazione del territorio. vergogna!

    • Scusi ma lei ha capito male molto male e interpreta al solito come meglio crede quello che viene scritto, Forse è poco incline al confronto democratico e dal suo punto di vista, mi spiace ribadirlo, vede in chi è favorevole all'opera come coloro che provano rancori o parole ancora pi offensive nei confronti dei NO TAP. Usa le parole per suo comodo tornaconto. Quelli che insultano, urlano, odiano lo stato, continuano a dire no anche davanti ai ricorsi mi pare che siete alcuni di voi. Le faccio presente che la Regione Puglia aveva già autorizzato l'espianto degli ulivi, salvo poi che la regione stessa su indicazioni delle autorità locali abbia fatto marcia indietro e fatto ricorso su qualcosa che aveva già autorizzato.

      • Giovanni,le pur gravi colpe della regione puglia (e ai politici) non autorizzano,anzi aggravano,a imporre al territorio un'opera che lo stesso territorio non vuole in quanto assurda e forse anche......

        • Se tanto mo da tanto giusto per fare una semplice equazione, allora sono assurde le tubazioni in cui passa il gas che arriva a casa tua ..ma forse di quelle non si è accorto nessuno perchè non portavano voti, ma comunque nel loro passaggio forse o sicuramente qualche albero e stato tagliato e qualche servitù esiste. Forse il tubo che arriva a casa tua è etereo arriva dalle galassie. Il territorio non sono tutte le persone che ci abitano, Solo una minima parte di chi abita quel territorio fa le barricate, anzi con l'aiuto di qualcuno non del luogo, esperto a sabotare e danneggiare.

  • Basta con queste pagliacciate di Emiliano e company No Tap per un'opera a bassissimo impatto ambientale. Ma alle migliaia di ulivi uccisi dalla xylella quando pensiamo?!

    • bassissimo impatto ambientale....ma cosa dici???' leggi qualcosa prima di sparare ....chiate

      • Numeri caro Claudio. NUMERI! Tu che sai quanto inquinerà, illuminaci!

        • Seeeee, e aspettali sti numeri ca mo rriane .....

  • Mamma mia, questi "attivisti" proTAP non si stancano mai........

    • Come ci sono gli attivisti pro NO TAP che distruggono i muretti e fanno le sassaiole mi sembra quantomeno giusto che ci sia qualcuno che non la pensi come lei sul progetto del gasdotto.

      • mamma santa, quanto attivismo...... quanta precisione, che disinteressato vigore nell'intervenire sempre.... che metodico e certosino lavorìo di contrastare chiunque non veda di buon occhio quest'opera che qualche trasmissione di inchiesta o settimanale vorrebbero addirittura inquinata da sospetti di strane manovre....

        • Se la trasmissione d'inchiesta è la stessa che ha confezionato quel servizio sulla presunta pericolosità dei vaccini, allora è credibilissima... Ci sarebbe da dare fuoco al loro tesserino da giornalisti.

        • Che strano perchè non risponde a quello che scrivo qui? E', a corto di argomenti? solo battute contro chi usa la testa in maniera diversa dalla sua?

        • Siamo uguali ognuno porta avanti le proprie idee in una normale dialettica democratica. Si chiamano attivisti quelli pro NO TAP perchè hanno un comitato che li guida. Glia altri si preoccupano di dire la loro usando la propria testa. Non mi venga a raccontare che i NO TAP sono trasversali. Di trasversale hanno solo le barricate per impedire il libero accesso degli addetti ad eseguire i lavori autorizzati dal ministero dell'ambiente e dalla regione stessa. Ripeto salvo poi che la stessa regione si è fatto ricorso da sola contro quello che aveva autorizzato in precedenza. Sta di fatto che il TAR del Lazio a respinto il ricordo, dicendo anche, che la regione aveva autorizzato già i lavori di espianto degli ulivi. Allora di che parlate? Mi sembra logico che a chi piace la corretta informazione scriva e ribadisca concetti non "butade" senza costrutto.

  • Che i salentini abbiano finalmente deciso di tirar fuori la testa dalla sabbia? Sarebbe auspicabile lo stesso impegno per chi inquina la nostra aria con micidiali scarichi di centrali a carbone, cementifici e stabilimenti siderurgici. O quelli si fermano a Cellino e non arrivano anche da noi?

  • Comitato smentite anche la Stampa. http://www.lastampa.it/2017/04/21/italia/cronache/gasdotto-tap-barricate-nellarea-del-cantiere- e-lanci-di-pietre-contro-i-vigilantes-8K0cKCP98lszTPzsOy53ZK/pagina.html Visto che ci siete raccontateci ancora la storiella che TAP ha demolito i muretti. e poi tutte le altre cose ridicole. Dimenticavo vi siete appellati al TAR, e lo stesso Tar ha respinto il vostro ricorso. Allora in un paese democratico le sentenze vanno rispettate, solo un minimo di buon senso, il resto sono tutti atti vandalici perpretrati da una minoranza locale.

  • E poi dovrei prendere lezioni di costituzione da tali personaggi. Le sentenze si rispettano! Altrimenti prendiamo costituzione e democrazia,e ci puliamo ........

  • "Attivisti" è un termine che ha un'accezione troppo positiva per questi elementi. Cominciamo a chiamarli col loro vero nome: teppisti, vandali, anarchici, eversivi, ecc... I sinonimi non mancano.

    • Considerando che già il fatto che - dovrai pagare anche tu, con la tua bolletta, la realizzazione di 50 km di gasdotto per collegare TAP al resto della rete gas, per un'opera che all'Italia non serve, - l'opera non ci renderà indipendenti dalla Russia perché si tratterà di gas russo, ti dovrebbe far riflettere un po' più attentamente sulla possibilità che si tratti di una grande presa per i fondelli, io proporrei di far pagare la realizzazione del gasdotto di giunzione solo a chi è d'accordo con l'opera come te, per esempio. Così lasciamo perdere le discussioni tra chi dice che si tratta di un'opera a basso impatto ambientale e chi parla di mostro. Sono sicuro che trattandosi del tuo portafoglio guarderai con occhio diverso a TAP

      • Considerando che le leggi di mercato valgono anche per il gas e, dunque, all'aumentare dell'offerta, il prezzo diminuisce, direi che abbiamo solo da guadagnarci. Ciò premesso, hai colto nel segno il punto della questione: come avevo già scritto in passato, se qualcosa è dannoso per gli altri, ma a te fa risparmiare qualche quattrino, ben venga e al diavolo l'etica e l'ideologia ambientalista (tipo le cineserie a basso costo, ma ad altissimo impatto ambientale, che piacciono tanto al popolino furbettino...). Se invece non ti entra nulla in tasca direttamente, allora ecco spuntare lo spirito etico, ecologista ed ambientalista. Siete solo degli ipocriti e, per giunta, degli sprovveduti, dato che il gas è il fossile meno inquinante e che i gasdotti non provocano danni ambientali e non intaccano il paesaggio!

        • sei sicuro??? allora ragionando come dici tu si potrebbe, per risparmiare, far funzionare il rigassificatore di livorno, fermo per mancanza di richiesta e tenendo conto che in italia sono arrivate 5 o 6 navi di metano con un prezzo di meno del 30% in più di quello dei metanodotti...quindi facendone arrivare più navi il prezzo cala, opere costate milioni di euro lavorano e quindi risparmiamo tutti...o no??....e poi leggiti qualche articolo dell'espresso o del fatto fatto quotidiano..così tanto per informarti meglio.....

        • Leggi con più attenzione: non ci sarà uno sconto sulla bolletta ma un aumento. La tratta SNAM di 50 km sarà addebitata sulla bolletta di tutti: anche la tua. Quindi ci sarà un aumento della bolletta che includerà le spese della realizzazione dell'infrastruttura. L'indipendenza dal gas russo è l'altra menzogna che hanno propinato: il gas sarà di Gazprom. Ora, alla base di tante menzogne messe in campo da TAP e non solo come fai a fidarti della bontà del progetto? Io proprio non riesco a capirlo.

    • fin'ora gli atti di vandalismo sono stati perpetrati da chi vuole la realizzazione dell'opera. Informiamoci prima di scrivere sciocchezzuole , su. Invece di nascondersi dietro un nickname , lei ci metterebbe la faccia per garantire ai cittadini la totale sicurezza e utilita' dell'opera? e se qualcosa dovesse andare storto ( impatto turistico ,ambientale, e tanti altri problemi) sarebbe disposto a farsi prendere a calci nel sedere in pubblica piazza? Io non credo , quindi faccia una cosa , si informi bene bene da piu' fonti su eventuali danni e poroblemi che l'opera creera' e poi magari scriva qualcosa di sensato. Cosi' per "sentito dire" le consiglio di non sentenziare nulla. Buon lavoro e buona ricerca.

      • Di grazia, quali sono le sue qualifiche per affermare che l'opera sia inutile, pericolosa e dannosa per l'ambiente ed il turismo? E' un ingegnere? E' uno scienziato? E' un fisico? Oppure, come credo, è solamente un tuttologo, convinto di avere la verità in tasca? Io non ho nessuna qualifica per affermare o negare tutto ciò, ma, a differenza sua, mi fido di chi, invece, è qualificato per esprimersi su questioni così tecniche. Sa, non basta informarsi, dato che ognuno s'informa dove meglio crede e prende per buone le informazioni che gli sembrano più convincenti. Infatti, più che informarsi, bisogna istruirsi per avere contezza di temi così complessi. E siccome per istruirsi non basta leggere un comunicato di un comitato o ascoltare i comizi di un Sindaco, ma bisogna studiare anni e anni nelle università, allora eviti di ergersi a detentore della Verità. Lei non ha le competenze per farlo. Chi, invece, ha le dovute competenze, non ha mai sollevato alcun dubbio sull'utilità dell'opera, sulla sua sicurezza e sull'inesistente impatto ambientale e paesaggistico. Neppure Legambiente, che di scempi ambientali se n'intende... Se poi gli italiani preferiscono fidarsi dei tuttologi e diffidare dalla scienza, non meravigliamoci che dei comici che vogliono saperne più dei medici e degli scienziati in tema di vaccini, abbiano un grandissimo seguito... Quanto ai demolitori di muretti, lei come li definirebbe? Se vengo a casa sua ed inizio ad abbattere il suo recinto, come minimo mi denuncia per atti vandalici! Ma mi faccia il piacere, và!

        • No vabbe' , non riesco a capire se ci fai o ci sei. Devo prenderti la manina e linkarti i dettagli riguardanti i problemi tecnico ambientali o riesci a trovarteli da solo? Riesci a capire che l'Italia e' solo una zona di passaggio? Quel gas non e' destinato a noi e dovremmo comunque pagare l'opera in bolletta. Aspetta provo cosi : TAP يخلق تأثير بيئي قوي تضر الجميع، وأنه لا جدوى للاقتصاد. if you want i can also try with chinese language....

      • La storia è sempre la stessa, quello che sostenete voi è "informazione", quello che pensano gli altri è: malafede, disinformazione, opportunismo, corruzione, ecc.. ecc.. Puoi star certo che la maggior parte della gente è abbastanza istruita da capire perfettamente l'importanza dell'opera, mentre non si potrebbe dire altrettanto sentendo parlare i "leader" del movimento, nelle varie interviste.

        • Allora preparati a pagare NELLA TUA BOLLETTA i 50 km del gasdotto che collegherà TAP alla rete gas nazionale per un gas che non sewrve all'Italia ma, semmai, al resto d'europa. Se ritieni che non ci sia danno ambientale pensa almeno a quello delle tue tasche

  • Questi sedicenti ambientalisti NO TAP, hanno le idee un po' confuse riguardo il significato di democrazia. Non basta la pretesa di voler rappresentare a tutti i costi il pensiero di tutti, i danni che arrecano al territorio sono maggiori degli "ecomostri" che loro attaccano.

    • Tu non sai quello che dici. Pregherò per te.

      • Si come no. Vai a scriverlo sui muri delle città e sotto i ponti come fanno i tuoi "coraggiosi" amici attivisti.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Posso scattarti delle foto? Ma è solo una scusa per molestarla. Arrestato

  • Cronaca

    Galleria Condò, Anas preme per terminare i lavori prima di agosto

  • Cronaca

    Rapinatore nel centro scommesse, in fuga con 3mila 500 euro

  • Cronaca

    Fermati con ordigni esplosivi modificati con chiodi, due restano in carcere

I più letti della settimana

  • Colpito in pieno in bicicletta da un'auto, in ospedale in codice rosso

  • Seguono le tracce lasciate dai ladri e trovano la refurtiva per 30mila euro

  • A spasso in auto nella 167 con una pistola nella cinta: bloccato 28enne

  • Falsi incidenti, sei indagati dopo segnalazione di compagnie assicurative

  • Agguato ai baresi, indagini in corso. Dimesso il tifoso ferito

  • In giro con i fari posteriori spenti, nel portabagagli oltre due chili di eroina

Torna su
LeccePrima è in caricamento