Dosi di cocaina nascoste nell'auto e dietro un palo, per lui pena lieve

Un anno di reclusione, con pena sospesa, per un 23enne di Taviano che ha patteggiato la condanna chiudendo i conti con la giustizia

LECCE – A tradirlo, in quella calda serata di metà giugno, fu il nervosismo palesato alla vista dei carabinieri di Gallipoli. Un atteggiamento che portò i militari a perquisire l’autovettura su cui viaggiava M.M., un 23enne di Taviano. Nascoste nel poggiatesta del sedile del guidatore, i carabinieri trovarono alcune dosi di cocaina, mentre altre due erano occultate nei bermuda. Fu lo stesso 23enne poi a condurre i carabinieri nei pressi di un palo dell’illuminazione pubblica in una strada della “città bella”, dove erano nascoste altre dosi di cocaina. Complessivamente furono sequestrati 17 grammi di droga.

Il 23enne, assistito dall’avvocato Stefano Stefanelli, ha patteggiato una condanna a un anno di reclusione (più mille e 600 euro di multa), con pena sospesa, per detenzione di sostanza stupefacente. Il pubblico ministero e il gip Edoardo D’Ambrosio hanno ritenuto, come sottolineato dal difensore, la lieve entità e particolare tenuità del fatto. Per il 23enne è venuto meno anche l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Carabiniere e “Le Iene” sott’accusa, chiesti 100mila euro di risarcimento

  • Spaccio di droga: in 14 a processo. Tra loro l’imprenditore dei vini Gilberto Maci

  • Nuova ondata di maltempo: allerta arancione in attesa delle violente raffiche di vento

  • Buco sul muro del negozio di abbigliamento nel centro commerciale: il furto fallisce

  • Violentò la figlia e nacque una bambina: il padre condannato a 30 anni

Torna su
LeccePrima è in caricamento