Dosi di cocaina nascoste nell'auto e dietro un palo, per lui pena lieve

Un anno di reclusione, con pena sospesa, per un 23enne di Taviano che ha patteggiato la condanna chiudendo i conti con la giustizia

LECCE – A tradirlo, in quella calda serata di metà giugno, fu il nervosismo palesato alla vista dei carabinieri di Gallipoli. Un atteggiamento che portò i militari a perquisire l’autovettura su cui viaggiava M.M., un 23enne di Taviano. Nascoste nel poggiatesta del sedile del guidatore, i carabinieri trovarono alcune dosi di cocaina, mentre altre due erano occultate nei bermuda. Fu lo stesso 23enne poi a condurre i carabinieri nei pressi di un palo dell’illuminazione pubblica in una strada della “città bella”, dove erano nascoste altre dosi di cocaina. Complessivamente furono sequestrati 17 grammi di droga.

Il 23enne, assistito dall’avvocato Stefano Stefanelli, ha patteggiato una condanna a un anno di reclusione (più mille e 600 euro di multa), con pena sospesa, per detenzione di sostanza stupefacente. Il pubblico ministero e il gip Edoardo D’Ambrosio hanno ritenuto, come sottolineato dal difensore, la lieve entità e particolare tenuità del fatto. Per il 23enne è venuto meno anche l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Potrebbe interessarti

  • I rimedi fai da te contro la micosi alle unghie

  • Fa davvero male dimenticarsi di cambiare le lenzuola?

  • Rimedi contro gli scarafaggi

  • Paleo dieta: come funziona e cosa mangiare

I più letti della settimana

  • Scontro fra più veicoli sulla statale 274, muore donna travolta da un autocarro

  • Muore la ragazza sbalzata dallo scooter: indagati due 14enni

  • Il malore improvviso, la caduta sull'asfalto. E poi arrivano gli angeli del 118

  • Batte con violenza fra collo e schiena sul fondale basso, 22enne in codice rosso

  • "Quell'uomo era morto. Una forza interiore mi ha spinto ad andare avanti"

  • Suv fuori controllo punta su di lei: con istinto felino la donna si mette in salvo

Torna su
LeccePrima è in caricamento