Drammatica scoperta a Castromediano: il corpo di un 28enne in camera senza vita

E' accaduto nel pomeriggio, in un'abitazione nella frazione di Cavallino. La salma, su disposizione della procura, sarà sottoposta all'autopsia

Foto di repertorio

CASTROMEDIANO (Cavallino) – Scoperta shock a Castromediano, nel pomeriggio. Il corpo di M.M., un ragazzo di soli 28 anni, è stato rinvenuto nella propria camera da letto dai nonni, con i quali divideva l’appartamento in via Vanoni. Sono stati proprio gli anziani parenti a insospettirsi del silenzio, bussando più volte alla sua porta.

Una volta nella stanza, la tragica scena. Il ragazzo, sul pavimento, non dava ormai segni di vita. Inutili i soccorsi del 118, fatti sopraggiungere immediatamente, i quali hanno potuto soltanto constatare la morte del ragazzo. Su quest’ultimo nessun segno di violenza: la finestra, del resto, era chiusa. Sul posto, i carabinieri della stazione di cavallino, guidati dal maresciallo Riccardo De Bellis, per eseguire i rilievi nell’abitazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 Il pm di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce, intanto, ha disposto il trasferimento della salma presso la camera mortuaria dell’ospedale “Vito Fazzi”, dove il medico legale incaricato eseguirà, nel corso dei prossimi giorni, l’autopsia. Sarà l'esame clinico a stabilire che cosa sia accaduto negli istanti che hanno preceduto la morte di un ragazzo tanto giovane. Cause dalle quali non si esclude nulla, neppure l'eventuale abuso di farmaci o di sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel Salento 54 casi nei due ultimi giorni. Nessuno attribuito capoluogo

  • In Puglia 124 nuovi contagiati. Due decessi, uno in provincia di Lecce

  • “Il mostro è arrivato dentro casa”: La Fontanella, sono 31 i contagiati

  • "Dote" da sposa e corredo di nozze trasformati in mascherine: “Sono per i più poveri”

  • Il giorno più pesante: 152 nuovi casi accertati, un quarto nel Salento

  • Commessa contagiata? Chiude il supermercato. Dipendenti in quarantena

Torna su
LeccePrima è in caricamento