Trovato in casa con 130 grammi di marijuana: condannato a due anni

Maurizio Corlianò fu arrestato lo scorso novembre dai carabinieri. Ieri è arrivato il verdetto nel processo discusso col rito abbreviato davanti al giudice Michele Toriello

LECCE - E’ stato condannato a due anni di reclusione, più una multa di 6mila euro, Maurizio Corlianò, il 55enne di Calimera arrestato  il 21 novembre scorso, quando i carabinieri della stazione locale trovarono nel suo appartamento 132 grammi di marijuana, dalla quale si sarebbero potute ricavare 561 dosi.

Oltre alla droga, i militari sequestrarono anche un bilancino di precisione digitale e materiale per il confezionamento.

La sentenza è stata emessa ieri dal giudice Michele Toriello, al termine del processo discusso col rito abbreviato. Il pubblico ministero Giovanna Cannarile aveva invocato una condanna a due anni e mezzo, più multa di 10mila euro. Corlianò era difeso dall’avvocato Domenico Corvino.

Potrebbe interessarti

  • Un traguardo dopo l'altro: Lele dei Negramaro pronto alla 9 chilometri

  • Morso del ragno violino: sintomi, rimedi e cure

  • Uova: quante ne possiamo mangiare e come cucinarle

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • Vino adulterato: undici arresti e quattro aziende sequestrate dal Nas

  • Automobile si ribalta fuori strada, muore giovane madre di 33 anni

  • Violento nubifragio sferza il Salento. Strade allagate, centri in tilt

  • Torna il maltempo, allerta arancione: forti temporali attesi a partire da ovest

  • Frontale al rientro dal mare, donna di 38 anni grave in Rianimazione

  • Incendio nel parco di Punta Pizzo. Giallo sul ritrovamento di un cadavere

Torna su
LeccePrima è in caricamento