Trovato in casa con 130 grammi di marijuana: condannato a due anni

Maurizio Corlianò fu arrestato lo scorso novembre dai carabinieri. Ieri è arrivato il verdetto nel processo discusso col rito abbreviato davanti al giudice Michele Toriello

LECCE - E’ stato condannato a due anni di reclusione, più una multa di 6mila euro, Maurizio Corlianò, il 55enne di Calimera arrestato  il 21 novembre scorso, quando i carabinieri della stazione locale trovarono nel suo appartamento 132 grammi di marijuana, dalla quale si sarebbero potute ricavare 561 dosi.

Oltre alla droga, i militari sequestrarono anche un bilancino di precisione digitale e materiale per il confezionamento.

La sentenza è stata emessa ieri dal giudice Michele Toriello, al termine del processo discusso col rito abbreviato. Il pubblico ministero Giovanna Cannarile aveva invocato una condanna a due anni e mezzo, più multa di 10mila euro. Corlianò era difeso dall’avvocato Domenico Corvino.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Travolto da un’auto sulla litoranea di Santa Cesarea Terme: grave un ciclista

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

Torna su
LeccePrima è in caricamento