E l'incendiario finisce in carcere, ma per evasione dai domiciliari

Luigi Librando, il 77enne di Melissano già accusato di aver distrutto la Lancia Y del vicino usando tanica di benzina e accendino, è stato trovato poche ore dopo fuori da casa dai carabinieri. Ora è a Borgo San Nicola

MELISSANO – Ed è finito in carcere. Aveva goduto del beneficio dei domiciliari, Luigi Librando, l’uomo di 77 anni di Melissano ritenuto autore (per sua stessa ammissione, peraltro) dell’incendio di una Lancia Y, avvenuto la notte fra sabato 16 e le prime della domenica di Pasqua. Ma è stato nuovamente arrestato poche ore dopo, e questa volta per evasione. 

I militari della stazione melissanese, durante un normale controllo delle persone sottoposte a misure restrittive, hanno ovviamente fatto una capatina anche verso l’abitazione dell’anziano. Sorprendendolo, ieri, al di fuori. Sembra che l’uomo non abbia fornito giustificazioni sul suo allontanamento, né c’erano autorizzazioni dell’autorità giudiziaria. E così, colto praticamente in flagranza, in accordo con il pubblico ministero di turno, Carmen Ruggiero, si è deciso di condurlo presso il penitenziario di Borgo San Nicola, a Lecce.

LIBRANDO LUIGI-2Il primo arresto, come detto, era avvenuto di notte. In via Pascoli, all’improvviso, aveva preso fuoco una Lancia Y. Le fiamme erano state spente dai vigili del fuoco di Gallipoli. E i militari, nel frattempo, si erano messi in cerca dell’autore, indirizzandosi in breve sul 77enne, vicino di casa del proprietario dell'autovettura.

Nella sua abitazione, avevano trovato la tanica usata per cospargere benzina e l'accendino per appiccare l’incendio. Condotto in caserma, Librando aveva anche ammesso le sue responsabilità, pur senza fornire spiegazioni sul movente. Fatto singolare, circa tre ore prima, sempre a Melissano, erano andate distrutte dalle fiamme anche tre autovetture di un autosalone. Per quest’episodio, però, le indagini sono ancora in corso.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Nel commento precedente avevo ipotizzato i domiciliari :-) Ora il Nerone di turno incendierà i materassi della cella?

Notizie di oggi

  • settimana

    L’Arma apre il suo scrigno naturalistico: la riserva biogenetica di San Cataldo

  • Cronaca

    Mezzo in fiamme: fuoco si propaga anche ad altro scooter e a una farmacia

  • Cronaca

    Rompe il vetro e tenta il furto nel municipio: sorpreso e arrestato

  • Cronaca

    Accusata di un furto nei magazzini Coin: assolta una 32enne brindisina

I più letti della settimana

  • Clan Coluccia, due arresti. Fra le accuse anche gare di calcio alterate

  • Fra propositi di vendetta e nuove affiliazioni: Scu, dodici arresti

  • Violento impatto lungo la Lecce-Gallipoli: veicoli devastati e quattro feriti

  • In fuga sui tetti con refurtiva nella federa per 40mila euro: inseguiti e catturati

  • Un 49enne a spasso in tangenziale con oltre 4 chili di cocaina e 5mila euro tra i sedili

  • L'auto si ribalta di notte, ragazza perde due dita della mano

Torna su
LeccePrima è in caricamento