E sulla Campi-squinzano la provincia rivede i lavori

Dopo le proteste delle comunità locali, vanno giù un ponte ed una massicciata già costruiti che avrebbero rovinato il profilo paesaggistico. Pellegrino: "Progettiamo con più sensibilità ambientale"

"Per tutelare il paesaggio delle serre salentine buttiamo giù un ponte e una massicciata stradale. Occorre progettare meglio e con maggiore sensibilità ambientale". Questo il commento del presidente della Provincia Giovanni Pellegrino, a seguito della ripresa dei lavori della strada Campi-Squinzano, già parzialmente eseguiti, riguardanti la sistemazione plano-altimetrica della strada. L'approvazione dei Consigli comunali delle città interessate aveva dato il via ai lavori, ma durante l'esecuzione le comunità locali avevano posto in evidenza il grave danno che il profilo avrebbe arrecato al paesaggio delle serre salentine.

"Credo che sia stato piantato un paletto importante nel modo e nella sensibilità con cui progettare e realizzare strade. Mi pare anche che sia la prima volta, nella nostra storia, che, un progetto appaltato e parzialmente eseguito, venga sospeso e rivisitato, prevedendo la demolizione un ponte già realizzato e di massicciate stradali in rilevato già predisposte", ha detto ancora Pellegrino. Che ha spiegato: "Non è stato semplice, nonostante al ragionevolezza della richiesta di modifica del profilo della strada e nonostante la forte e convinta mobilitazione dei cittadini, sospendere l'appalto, predisporre il progetto di variante, approvarlo e affidarne i lavori prevedendo la demolizione di opere già realizzate e risolvendo problemi giuridici con la ditta appaltatrice e con le ditte espropriate. Ma siamo arrivati in porto".
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Rivendico il merito della Provincia, in questa circostanza, di essersi fermata in tempo, di aver ripensato le proprie scelte e di avere coraggiosamente scelto di tutelare l'ambiente e il paesaggio, assecondando la sensibilità dei cittadini e degli amministratori locali che hanno correttamente deciso di modificare decisioni già prese", ha concluso Pellegrino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il corpo del sub: si era immerso per una battuta di pesca

  • Incidente sul lavoro, muore a 35 anni schiacciato da una macchina saldatrice

  • Intervento di riduzione dello stomaco, muore in casa dopo un malore

  • Con una molletta da bucato si "liberava" della droga: scoperto e arrestato

  • Cinque tamponi positivi al Covid-19, due per residenti in provincia di Lecce

  • Cerca di riparare l’antenna in casa dei suoceri, poi precipita dal tetto: muore un 60enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento