Elezione Ordine avvocati, “no ai consiglieri con due mandati consecutivi”

La sentenza della Cassazione, sezioni unite, potrebbe mettere a rischio alcune candidature nel Foro di Lecce, come quella della presidente Altavilla che, però, si è mostrata serena: “Faremo le nostre valutazioni”

Roberta Altavilla.

LECCE - Non possono essere eletti nei Consigli degli ordini forensi, gli avvocati che siano stati in carica per due mandati consecutivi, anche se i mandati sono stati espletati anche solo in parte prima dell’entrata in vigore della legge del 12 luglio 2017. Si è pronunciata così ieri, la Corte di Cassazione, a sezioni unite.

Che la decisione possa far saltare le candidature di alcuni consiglieri uscenti del Consiglio dell’Ordine di Lecce, tra le quali spiccano quelle della presidente Roberta Altavilla e del suo vice, nonché suo predecessore Raffaele Fatano? L’ipotesi sembra piuttosto remota. “La sentenza non è una legge dello Stato; si riferisce all’Ordine degli avvocati di Agrigento, sebbene pare voglia dettare un principio generale.

Faremo comunque le nostre valutazioni”, ha commentato con tono sereno l’avvocato Altavilla, prima donna ad entrare in Consiglio, la prima a ricoprire la carica di presidente e la più suffragata, insieme a Fatano, nell’ultima tornata elettorale. Manca meno di un mese alle prossime elezioni (si voterà il 17 e il 18 gennaio) e il clima si preannuncia caldo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sommozzatore in un pozzo: all’interno i resti del piccolo Mauro?

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Forestali, denunce a raffica. E sequestrate 98mila piantine di melograno

  • Mezzo chilo di droga, pistole e munizioni: in manette zio e nipote

  • Carabiniere e “Le Iene” sott’accusa, chiesti 100mila euro di risarcimento

  • La barca s'incaglia, i tre pescatori tornano a riva sfidando il mare gelido

Torna su
LeccePrima è in caricamento