Esplode caldaia di campo sportivo, distrutti spogliatoi

Una violenta deflagrazione ha devastato parte delle strutture del campo sportivo di Sternatìa. All'origine, probabilmente, il guasto del termostato. Notevoli i danni, fortunatamente non c'era nessuno

Img_1168_4-2
STERNATIA - Trasferta obbligata per qualche tempo per gli sportivi di Sternatìa, piccolo paese a 14 chilometri da Maglie. Una violenta deflagrazione ha distrutto questa mattina gli spogliatoi del campo sportivo, situato all'entrata del paese, sulla via per Lecce, poco dopo le cave Leadri. Uno scoppio simile a quello di una bomba che ha completamente mandato in frantumi i locali antistanti allo stadio utilizzati dagli atleti in occasione delle gare e delle varie manifestazioni sportive. Secondo quanto emerso, il termostato della caldaia ha improvvisamente smesso di funzionare e l'acqua ha continuato a riscaldarsi sempre di più finché, a causa dell'elevata temperatura, non c'è stata l'esplosione.

Sono state completamente sventrate le tre stanze degli spogliatoi, una per le donne, una per gli uomini e quella centrale per gli arbitri. Più le docce. Tutto completamente da rifare, i danni sarebbero ingenti, i vani sono stati ridotti ad un cumulo di macerie. Sul posto è poi intervenuta una squadra dei vigili del fuoco di Lecce, i carabinieri della locale stazione ed i militari del Norm di Maglie, a cui sono affidate le indagini e che stanno verificando come sia potuta accadere una cosa simile. Lo stadio viene abitualmente utilizzato da una squadra di calcio locale, chiamata "Squadra della Grecìa Salentina", militante in una delle serie minori, in occasione delle partite del torneo e degli allenamenti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Fuoristrada sospetto: nel doppiofondo della barca mezza tonnellata di droga dall’Albania

  • Psicosi da Covid-19: falso allarme, ma treno bloccato in stazione a Lecce

  • Rapina un uomo per una collana, ma a 100 metri ci sono i carabinieri: presa

  • Vende l’auto a una donna, poi pretende altri soldi: militari gli tendono un tranello

  • Dopo il tamponamento continua la marcia verso casa senza una ruota

Torna su
LeccePrima è in caricamento