False attestazioni negli elenchi anagrafici? A processo impiegato comunale

Un dipendente dell’ufficio Anagrafe di Campi Salentina è finito a processo per falsità ideologica e falsità in documenti informatici

LECCE – Avrebbe modificato i dati riportati nel software di gestione dei servizi demografici per favorire, secondo quanto ipotizzato dall’accusa e dal denunciante, una persona coinvolta in un lungo e complesso contenzioso giudiziario. Per questo un dipendente dell’ufficio Anagrafe del Comune di Campi Salentina è finito a processo con l’accusa di falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale e falsità in documenti informatici per avere rilasciato, secondo quanto contestato dalla Procura (del fascicolo è titolare il pubblico ministero Massimiliano Carducci), false attestazioni in certificati di residenza richiesti da un cittadino presso il competente sportello.

Il gup Alcide Maritati, al termine dell’udienza preliminare, ha rinviato a giudizio l’impiegato comunale, in servizio presso l’ufficio Anagrafe di Campi Salentina, Rosario Taurino, 64 anni. Il processo si aprirà il prossimo 23 novembre dinanzi al giudice della seconda sezione monocratica del Tribunale di Lecce.

L’imputato è difeso dall’avvocato Paolo Maci. La parte offesa, che ha dato via alle indagini con la denuncia, si è costituito parte civile con l’avvocato Carmela De Mattia.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • mamma mia non si legge altro. Ma truffare è diventata una cosa così normale? solo queste pagine sono PIENE di truffe. ma dove è finita la dignità umana.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Trovato con sette chilogrammi di marijuana: dopo il sequestro le manette

  • Cronaca

    Sea Sheperd, durante la pulizia della spiaggia ritrovate due tartarughe senza vita

  • Cronaca

    Scarica rifiuti nei campi, la polizia locale lo incastra partendo da un'etichetta

  • Sport

    L'aereo parte in ritardo, la Bcc Leverano arriva oltre il limite e perde a tavolino

I più letti della settimana

  • Fa un incidente e chiede aiuto: il "soccorritore" tenta di stuprarla

  • Brucia e crolla capannone della ditta edile. Si temono danni per la salute

  • Vigilante si uccide con una pistola: secondo suicidio simile in poche ore

  • Misteriosa “rapina” a un corriere, scoperto l’autore: è la stessa vittima

  • Brillantante servito invece di acqua, ispezioni di Nas e Asl nel bar

  • Precipita dal quarto piano del tribunale: grave un praticante avvocato salentino

Torna su
LeccePrima è in caricamento