Esplode petardo mentre raccoglie funghi. Un 46enne ferito gravemente alla mano

La vittima dell'incidente, di Castrì di Lecce, si trovava in campagna quando, stando alle sue dichiarazioni, avrebbe attivato il botto, mimetizzato tra l'erba, tenendo la sigaretta in mano. Sottoposto a un intervento chirurgico, l'uomo è ricoverato nel reparto di Chirurgia plastica

Il pronto soccorso dell'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce

CASTRI’ DI LECCE – E' rimasto gravemente ferito a una mano un uomo di 46 anni, originario di Castrì di Lecce, Andrea Della Torre. è, infatti, arrivato nel pomeriggio presso il pronto soccorso dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, con l’arto superiore avvolto da una fasciatura e completamente sanguinante.

Sottoposto immediatamente a un delicato intervento chirurgico, nella speranza di salvargli la mano, l’uomo è ora ricoverato presso il nosocomio del capoluogo salentino, dove è tenuto sotto costante osservazione nel reparto di Chirurgia plastica. Ha riportato diverse lesioni in più punti dell'arto, e ne avrà almeno per trenta giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al personale medico ha dichiarato di aver riportato lesioni mentre, con una sigaretta in bocca, avrebbe accidentalmente fatto esplodere un petardo, mimetizzato tra i funghi che era andato a raccogliere alla periferia del proprio comune. Chinatosi per selezionare quelli da riporre del cestello, si sarebbe trovato davanti al piccolo botto, reso invisibile dall’erba. Sul terreno in cui si è verificato l’episodio sono accorsi i carabinieri della stazione di Calimera per eseguire un sopralluogo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una 26enne finisce contro un muretto e muore: secondo dramma in quattro giorni

  • In Puglia 124 nuovi contagiati. Due decessi, uno in provincia di Lecce

  • Medico rientra dal turno e perde il controllo dell’auto: finisce nel canale

  • Nel Salento 54 casi nei due ultimi giorni. Nessuno attribuito capoluogo

  • “Il mostro è arrivato dentro casa”: La Fontanella, sono 31 i contagiati

  • In moto a folle velocità sfugge a tre volanti. “Ero andato a Otranto per un caffè”

Torna su
LeccePrima è in caricamento