Fermato a Melendugno nonostante il foglio di via, nei guai attivista No Tap

Seconda denuncia per la violazione degli obblighi imposti, tra cui il divieto di ritorno nel comune di Melendugno“

LECCE – Nei suoi confronti è stato emesso un foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel comune di Melendugno. Per la seconda volta ieri sera un attivista No Tap, R.P., 20enne di Carpignano Salentino, è stato fermato dai carabinieri di Melendugno nel corso dei consueti controlli del territorio mentre era alla guida di una Volkswahen Polo. Dalla banca dati è emerso il provvedimento a carico del 20enne, che è stato quindi denunciato all’autorità giudiziaria per violazione degli obblighi imposti.

Sempre a Melendugno i carabinieri hanno denunciato S.V.M., 45enne, perchè dopo un diverbio con un cittadino del posto, ha rivolto frasi oltraggiose verso i militari, appellati come "fascisti". Denuncia anche per G.M., 30enne di Maglie, già destinatario di foglio di via emesso dal questore di Lecce, autore di frasi oltraggiose e minacciose verso i carabinieri: "A morte i fascisti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro, quattro feriti. Ragazzo di 22 anni finisce ricoverato in coma

  • Auto acquistate con “Spot&Go”, scatta l’inchiesta: s’indaga per truffa

  • Formaggi venduti per Grana e conservati dal gommista, scatta il sequestro

  • Perde un anello molto prezioso e lo ritrova lanciando un appello su facebook

  • In poche ore due spaventosi incidenti con feriti sulle strade del Salento

  • Cocaina e marijuana in casa: perquisizione dopo i pedinamenti, arrestato

Torna su
LeccePrima è in caricamento