Richieste all’imprenditore di regali per i mafiosi e di denaro, condannato un 63enne

Fernando Nocera, di Carmiano, ha rimediato un anno (“legato” a una precedente pena di sei anni e 8 mesi) con l’accusa di aver vessato, dieci anni fa, un imprenditore del posto

CARMIANO - Dalla richiesta di regali per le famiglie dei detenuti, soprattutto per quelle che appartenevano alla Sacra Corona Unita, alla pretesa di somme di denaro. Così Fernando Nocera, 63enne di Cerignola (Foggia), ma residente a Carmiano, avrebbe fatto pressioni su un imprenditore nel maggio e nel luglio 2009.

Oggi, l’uomo, personaggio noto alle aule di giustizia, è stato condannato a un anno, calcolato in continuazione a una precedente pena (inflitta in appello e già espiata) a sei anni e otto mesi di reclusione.

Stando alle carte dell’inchiesta, Nocera si sarebbe rivolto al malcapitato con frasi del tipo:  “Devi farmi i regali a Natale, a Pasqua e a ferragosto per le famiglie dei detenuti. Ricordati che a Carmiano abbiamo sempre comandato io e l’Angiulino… Dammi quattro, cinquemila euro, è un po’ che non mi versate nulla”; “ma ti sei dimenticato di me? Vedi che devi pagare”.  Dopo due versamenti, l’ultimo di mille euro, all’imprenditore sarebbe stata concessa la possibilità di pagare in rate di 500 euro, sia il servizio di protezione che ammontava a complessivi 5mila euro, che il debito di 2mila maturato nei mesi precedenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’imputato era difeso dall’avvocato Stefano Prontera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il corpo del sub: si era immerso per una battuta di pesca

  • Incidente sul lavoro, muore a 35 anni schiacciato da una macchina saldatrice

  • Con una molletta da bucato si "liberava" della droga: scoperto e arrestato

  • Cerca di riparare l’antenna in casa dei suoceri, poi precipita dal tetto: muore un 60enne

  • Fermato per strada trema davanti ai carabinieri. In casa aveva marijuana

  • Droga e denaro a fiumi, i carabinieri fanno piazza pulita con tre arresti

Torna su
LeccePrima è in caricamento