Feto morto nascosto nell'armadio, l'accusa chiede due condanne

La Procura ha chiesto 15 anni per la sorella e il cognato della giovane madre di Squinzano, accusati di infanticidio e occultamento di cadavere

LECCE – La pubblica accusa ha chiesto una condanna a 15 anni per la sorella e il cognata della ragazza di Squinzano, oggi 18enne, accusata di aver nascosto nell’armadio di casa il feto che aveva partorito già morto. I due, rispettivamente di 27 e 46 anni, sono accusati di infanticidio e occultamento di cadavere in concorso la ragazza, minorenne all’epoca dei fatti. La sua vicenda giudiziaria si è conclusa con 14 mesi di messa alla prova.

Era il 9 febbraio del 2017 quando la giovane, con un’emorragia in corso, fu costretta a recarsi in ospedale. Al “San Giuseppe di Copertino” i medici capirono subito che era reduce da un parto. Informati i carabinieri della stazione di Squinzano, nell’abitazione che condivideva con sorella e cognato, fu trovato il feto. Era stato chiuso in una busta di plastica e nascosto in un armadio.

L’inchiesta ha riguardato la 17enne e la sorella di 27 anni e il compagno di quest’ultima, 46enne, con cui viveva. Secondo quanto emerso dopo l’autopsia, il neonato sarebbe venuto al mondo già privo di vita, poiché soffocato dal cordone ombelicale, di lunghezza anomala. Il capo d’imputazione è rimasto l’infanticidio.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • stiamo diventando di una cattiveria sovrumana. ma come si fa a compiere gesti cosi atroci?

  • Anche se priva di vita, chiudere in una busta di plastica "una vita" è abominevole, sperando che la richiesta di condanna della Procura venga accolta senza alcun sconto di pena.

Notizie di oggi

  • Nardò

    Esplode il distributore di bibite: operaio 23enne in prognosi riservata

  • Nardò

    Ladri tentano la spaccata nell’area di servizio: qualcosa va storto e scappano

  • Politica

    Salvini divide la piazza: contestazione durante il comizio con Congedo

  • Cronaca

    Spacciatore fugge e va a prendere il sole: incastrato dalla suoneria del telefono

I più letti della settimana

  • Attacco allo stand della Lega nella piazza, ragazza contusa

  • Oltre 1 chilo di cocaina, arrestato il fratello del boss del clan "Vernel"

  • Fuori strada di notte con la Mercedes, viene ritrovato morto all'alba

  • Esalta il fisico con gli abiti giusti

  • Far West vicino alla banca: spari in aria, rapinati 35mila euro

  • Intonano cori da stadio a Pescara, leccesi aggrediti. Uno accoltellato

Torna su
LeccePrima è in caricamento