Figli presi a calci, pugni e a colpi di scopa: indagata la madre

Hanno confermato le accuse in sede di incidente probatorio due fratelli (oggi di 16 e 19 anni) che avrebbero subito le angherie del genitore, in seguito alla separazione col coniuge

LECCE - Schiaffi, calci, pugni, spintoni, pizzichi e morsi: è questo il trattamento che una 46enne residente a Lecce avrebbe riservato ai suoi due figli, dal febbraio 2013, dopo la separazione dal coniuge.

E’ stato proprio uno dei suoi figli, all’epoca dei fatti 13enne, esasperato, a sporgere denuncia ai carabinieri, segnando così l’inizio dell’inchiesta che vede indagata la madre per maltrattamenti in famiglia e lesioni. Sono questi  i reati ipotizzati nel fascicolo aperto dal pubblico ministero Stefania Mininni che oggi si è arricchito del contenuto delle dichiarazioni del ragazzo (oggi 19enne) e della sorella (16enne). Entrambi, ascoltati in sede di incidente probatorio nel Tribunale per i minorenni, hanno confermato le accuse dinanzi al giudice Giovanni Gallo.

Tra gli episodi più gravi c’è quello dello scorso settembre: la madre avrebbe picchiato il figlio prima con una scopa, poi gli avrebbe sfilato il casco dalla testa con una tale violenza da provocargli una ferita al labbro, e infine l’avrebbe graffiato e preso a morsi sul braccio. Le aggressioni, gli insulti e le umiliazioni sarebbero state all’ordine del giorno, tanto che il malcapitato dopo aver iniziato a compiere atti di autolesionismo e a fare pensieri suicidari, ha deciso di scappare e di andare a vivere col padre.

L’indagata è difesa dalle avvocatesse Francesca Conte e Denise Berio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica scoperta: trovato morto in casa, la moglie era costretta a letto per una malattia

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • In moto da cross si scontra su un'auto, un 14enne in codice rosso

  • Auto acquistate con “Spot&Go”, scatta l’inchiesta: s’indaga per truffa

  • Si fingeva chef stellato per molestare universitarie: preso 23enne

  • Vino adulterato: dopo i sigilli in estate, maxi sequestro probatorio

Torna su
LeccePrima è in caricamento