Filo spinato sulla strada sterrata. Ciclista rischia grosso durante l’escursione

Dopo la segnalazione intervento della polizia locale e delle guardie zoofile nei pressi della pista Nardò Technical Center per rimuovere l’ostacolo e mettere in sicurezza la zona

NARDO’ - Come in un percorso di guerra denso di insidie ed ostacoli un giovane ciclista neretino ha rischiato grosso durante la sua quotidiana pedalata in mountain bike nel tratto sterrato che si trova tra località Monteruga e la masseria Fattizze. Un lungo segmento di filo spinato infatti, per ragioni ancora sconosciute, è stato posizionato di traverso al tratto viario e il ciclista vie è finito inevitabilmente contro, fortunatamente senza riportare gravi conseguenze.

Si è quindi reso necessario il provvidenziale intervento degli agenti della polizia locale del comando di via Crispi e delle guardie zoofile che dopo la segnalazione del malcapitato si sono recate sul posto, nei pressi della pista Nardò Technical Center, per la rimozione del pericoloso ostacolo. Si trattava come detto di un lungo segmento di filo spinato, posto di traverso sul sentiero sterrato e poco visibile e quindi molto insidioso per i pedoni e i ciclisti in transito. Proprio ciò che accaduto allo sfortunato ciclista in mountain bike che ieri pomeriggio ha percorso quel tratto di strada ed è finito addosso al filo, stranciandosi la divisa, ma non riportando, per fortuna, altre conseguenze.

Un grosso spavento per l’uomo che deve dire grazie alla doppia maglia termica che indossava e che quindi lo ha protetto da filo acuminato e, probabilmente, anche alla sua altezza elevata, che gli ha fatto impattare il filo all’altezza delle braccia. Un altro ciclista di altezza minore avrebbe potuto, senza dubbio, incrociare il filo spinato ad altezza collo o addirittura sul volto, con conseguenze ben peggiori. Impossibile capire, allo stato dei fatti, chi e perché ha posizionato quel filo, ma sono in corso i dovuti accertamenti da parte degli agenti della polizia locale e delle guardie zoofile. Gli agenti, intanto, hanno messo in sicurezza il luogo, che è frequentatissimo dai ciclisti, soprattutto in sella a mountain bike, per la particolare conformazione della sede stradale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Droga ed estorsioni, maxi operazione della polizia: 72 ordinanze

  • Agguato in autostrada ai tifosi del Lecce: un mezzo dato alle fiamme

  • Psicosi da Covid-19: falso allarme, ma treno bloccato in stazione a Lecce

  • Malore alla guida, schianto sullo spartitraffico: 25enne in codice rosso

  • Due sinistri di ritorno dal mare: un uomo deceduto, l’altro gravemente ferito

  • Covid-19, chi rientra dalle zone colpite deve comunicarlo ai sanitari

Torna su
LeccePrima è in caricamento