Foro nel montante, tentano il furto nell'area Eni della tangenziale est

I ladri hanno coperto il buco con i cestini dei rifiuti, per tornare in un secondo momento. Ma i vigilanti hanno scoperto il trucco

LECCE – Hanno praticato un foro nella parte bassa di un infisso, poi, quando è scattato l’allarme, l’hanno nascosto con alcuni cestini portarifiuti. L’obiettivo dei ladri, forse, era sperare che i vigilanti -  i quali sarebbero sicuramente arrivati da lì a poco, ne erano certi -, non si accorgessero di nulla. Per attendere che si allontanassero e tornare alla carica subito dopo. Ma così non è stato.  

Il tentativo di furto si è verificato nel corso della notte, attorno alle 2,30, presso la  stazione di servizio Eni sulla Tangenziale Est di Lecce. A quell’ora la sala operativa dell’istituto di vigilanza Alma Roma ha ricevuto una segnalazione di allarme. Sono state smistate sul posto due pattuglie e, nel frattempo, è stata avvisata anche la questura.

WhatsApp Image 2018-12-06 at 11.48.17-2All’arrivo delle guardie giurate, è sembra tutto in ordine. Questo, osservando la scena nel suo insieme. Ma, scesi i vigilanti dalle autovetture e iniziata una perlustrazione più attenta, si è scoperto che alcuni contenitori dei rifiuti erano stato spostati, per coprire un buco nella struttura. Ad agire, dopo aver consultato le videocamere, sono stati quattro soggetti, tutti con i volti coperti. Sicuramente erano appostati nei paraggi, intenti a osservare al buio i movimenti.

Ma quando hanno capito che il trucco non avrebbe funzionato, se la sono squagliata. L’intenzione, sicuramente, sarebbe stata quella di fare incetta di tabacchi e altri valori nella rivendita annessa all’era carburanti. Ma a quanto pare, non è stato rubato nulla. Le indagini sono in mano alla polizia.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Sesso con il pm per avere vantaggi, l'avvocatessa sotto torchio per un'ora

  • Cronaca

    "Favori & Giustizia", il direttore generale dell'Asl Narracci respinge le accuse

  • Cronaca

    Il "sistema Arnesano" andava fermato, la denuncia dei suoi stessi colleghi

  • Attualità

    Più navette e 1350 parcheggi gratis nel week end, in centro si paga in sei festivi

I più letti della settimana

  • Sesso e regali per favori e processi: in arresto un pm, dirigenti sanitari e avvocata

  • Travolto da un’autovettura, un 62enne perde la vita davanti alla moglie

  • Ore di apprensione a Casarano: rintracciato di notte 22enne scomparso nel nulla

  • Forte boato squarcia il Nord Salento. L'Aeronautica: "Un bang sonico"

  • Bancarotta fraudolenta aggravata: quattro imprenditori in arresto

  • Inchiesta sesso&giustizia, Altavilla: “Triste pagina, ma indagine non è condanna”

Torna su
LeccePrima è in caricamento