Pesticidi, olii e rifiuti in campagna: cittadino incastrato dalla fototrappola

Un uomo è stato denunciato a Cutrofiano: l’allarme grazie ai filmati, poi visionati dalla polizia locale

I rifiuti lasciati in periferia.

CUTROFIANO – Un deposito abusivo di rifiuti nelle aree rurali. È quello scoperto nei giorni scorsi dalla polizia locale di Cutrofiano, durante un controllo del territorio. Gli agenti hanno infatti scoperto rifiuti pericolosi tra cui pesticidi e olii minerali, contenuti in taniche in plastica depositate illecitamente.

L’allarme è scattato grazie alle fototrappole installate in una zona, distante alcuni chilometri dal centro abitato e perciò molto difficile da controllare, specie nelle ore serali e notturne. Ma il movimento sospetto del trasgressore non è sfuggito agli “occhi elettronici”, che  hanno registrato l’evento in tempo reale, inviando la mail con allegato il  fotogramma dell’avvenuto sversamento illecito.

Il video: incastrato dalle fototrappole piazzate dal Comune

Sono subito scattati sopralluoghi e accertamenti, che hanno portato, ad individuare il veicolo utilizzato e sequestrarlo su disposizione dell’autorità giudiziaria. Il sequestro è scattato anche per i rifiuti scaricati, poi recuperati da una ditta specializzata e sottoposti ad esame chimico per documentarne il grado di pericolosità per la salute, ed anche per evitarne la dispersione nel terreno circostante. Per il proprietario del veicolo è stata disposta la denuncia a piede libero, per violazione del Testo unico sull’ambiente.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: conducente in arresto

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Paura sulla statale: perde il controllo e si schianta contro guardrail e albero

  • Suv scorrazzano tra studenti e bagnanti. E si tenta di deviare lo sbocco a mare dell'Idume

  • Dalla perquisizione della vettura spunta la droga: coppia di fruttivendoli nei guai

Torna su
LeccePrima è in caricamento