Frase shock del sindaco Errico dopo la morte del 19enne: "Colpa delle famiglie"

Ha scatenato polemiche la frase pubblicata dal sindaco di Gallipoli, Francesco Errico, dopo la morte di Lorenzo Toma, il 19enne deceduto dopo aver passato la notte nella discoteca Guendalina, a Santa Cesarea Terme. “Se le famiglie esercitassero un po' piu' di controllo sui figli non morirebbe un 18enne la settimana in disco. Se non sai educare non procreare”

GALLIPOLI – Ha scatenato polemiche e reazioni veementi la frase pubblicata dal sindaco di Gallipoli, Francesco Errico, dopo la morte di Lorenzo Toma, il 19enne deceduto dopo aver passato la notte nella discoteca Guendalina, a Santa Cesarea Terme. “Se le famiglie esercitassero un po' piu' di controllo sui figli – ha scritto su Twitter il primo cittadino – non morirebbe un 18enne la settimana in disco. Se non sai educare non procreare”.

Puntuale è giunta la replica dell'avvocato Roberto Bianchi, legale della famiglia di Lamberto Lucaccioni, il ragazzo morto dopo una serata a Cocoricò di Riccione: “La dichiarazione è di una tale mediocrità e volgarità oltre che lesiva del dolore di coloro che piangono i loro figli da non meritare alcuna risposta”.

Investito da una lunga serie di accuse (e persino insulti), Errico ha poi chiesto scusa con un altro tweet: “Se ho offeso la famiglia chiedo umilmente scusa. Il mio post voleva solo proteggere i ragazzi che hanno bisogno di aiuto per evitare la droga”.

Scuse che cancellano solo in parte la frase shock del sindaco di una delle città più colpite, a livello nazionale, dalla movida, con decine di migliaia di ragazzi pronti a invadere la Città Bella.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Villa confiscata fin dal 2015, ma lui era sempre lì: sgombero forzato

  • Rapina un uomo per una collana, ma a 100 metri ci sono i carabinieri: presa

  • Costrette a prostituirsi anche con il maltempo, in manette lo sfruttatore

  • Preoccupazione per il vento delle prossime ore: allerta “gialla” sul Salento

  • Il giallo del piccolo Mauro: ascoltati per ore i genitori in una località segreta

Torna su
LeccePrima è in caricamento