Fugge all'alt, aveva patente revocata: denuncia per Michele Coluccia del clan

L'uomo ritenuto uno dei capi del sodalizio egemone fra Noha e Galatina, è scappato davanti alla paletta. Era in una Lancia Musa

La stazione dei carabinieri di Galatina.

GALATINA – E’ stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale. E il suo non è un nome qualunque. E’ Michele Coluccia, 59enne, ritenuto dagli inquirenti fra i leader dell’omonimo clan egemone fra Noha e Galatina. Proprio nei giorni scorsi, Michele Coluccia è fra coloro che hanno chiesto l’abbreviato nel corso dell’udienza preliminare, seguita dall’operazione “Contatto” coordinata dalla Dda, in cui sono oltre cinquanta gli indagati.

Stavolta la questione, però, è molto diversa. E dipende dal fatto che il 59enne ha la patente revocata. Ebbene, ieri, attorno alle 12, dentro la frazione di Noha, mentre era in corso un normale controllo alla circolazione stradale, Michele Coluccia è stato sorpreso alla guida di una Lancia Musa. L’auto, per inciso, è intestata alla convivente, ma lui, che era al volante, non avrebbe potuto guidare, poiché – appunto - senza patente.

I carabinieri invano hanno intimato di fermare la corsa. Coluccia, per tutta risposta, si è dato alla fuga, facendo perdere le tracce. La vicenda è stata segnalata all’autorità giudiziaria dai carabinieri della stazione di Galatina. E sono partite le denunce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzini abusati in un casolare, 69enne in carcere per pedofilia

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Villa confiscata fin dal 2015, ma lui era sempre lì: sgombero forzato

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: imputati il padre e lo zio

  • Costrette a prostituirsi anche con il maltempo, in manette lo sfruttatore

  • Preoccupazione per il vento delle prossime ore: allerta “gialla” sul Salento

Torna su
LeccePrima è in caricamento