Un fulmine si abbatte sulla spiaggia, tre i feriti, uno è grave

E' accaduto poco dopo le 14 a Porto Cesareo, nei pressi del lido Le Dune. La potentssima scarica elettrica ha investito un gruppo di ragazzi senegalesi, soccorsi dai bagnini e da un medico

La spiaggia del lido Le Dune poco dopo il fatto.

PORTO CESAREO – Ha rischiato di trasformarsi in tragedia un pomeriggio d’estate segnato, ancora una volta, da un’improvvisa ondata di maltempo e da un forte temporale. E’ di cinque feriti, di cui uno in modo grave (e due in modo lieve), il bilancio dell’incidente avvenuto sulla spiaggia di Porto Cesareo, dove un fulmine ha colpito un gruppo di ragazzi, alcuni di origine senegalese.

E ’accaduto poco dopo le 14 a poca distanza dal lido “Le Dune”. Sono stati alcuni bagnanti, che hanno assistito alla scena impietriti, i primi a lanciare l’allarme. La potentissima scarica elettrica, attirata forse da un vecchio ombrellone sotto cui i feriti hanno cercato un improvvisato riparo, ha scaricato la sua forza devastante al suolo, facendo letteralmente volare le persone coinvolte.

I primi a soccorrere i feriti sono stati i bagnini del lido e alcuni bagnanti, oltre a un medico presente sulla spiaggia. I soccorritori hanno cercato di rianimare i folgorati in attesa dell’arrivo delle ambulanze del 118, giunte sul posto pochi minuti dopo. I sanitari hanno stabilizzato il più grave dei tre, un ragazzo di origine senegalese di 13 anni, che ha subito un arresto cardiaco, e lo hanno trasportato d’urgenza, in codice rosso, presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, dove si trova ricoverato in condizioni abbastanza critiche. Gli altri due, per fortuna coscienti, sono stati stabilizzati e accompagnati sempre nel nosocomio salentino, ma con un codice giallo. Nelle prossime ore bisognerà valutare le loro condizioni, in particolari il tipo e la gravità delle ustioni subite. Gli altri due feriti sono stati medicati sul posto, fortunatamente non hanno subito gravi conseguenze.

Sul posto anche gli uomini della Guardia costiera, che hanno svolto alcuni rilievi e raccolto le testimonianze dei presenti per ricostruire l’esatta dinamica di un episodio che avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sommozzatore in un pozzo: all’interno i resti del piccolo Mauro?

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Forestali, denunce a raffica. E sequestrate 98mila piantine di melograno

  • Mezzo chilo di droga, pistole e munizioni: in manette zio e nipote

  • Carabiniere e “Le Iene” sott’accusa, chiesti 100mila euro di risarcimento

  • La barca s'incaglia, i tre pescatori tornano a riva sfidando il mare gelido

Torna su
LeccePrima è in caricamento