Salentino travolto dal treno nel Canton Ticino: sabato l’ultimo saluto

Si svolgeranno domani i funerali di Cristian Damiano, l’operaio 40enne di Ruffano, da tempo domiciliato in Svizzera. Proseguono le indagini per fare luce sull'incidente, nel quale è rimasto ferito un collega della vittima

La Galleria del Gottardo (Foto Ansa)

RUFFANO – La comunità si prepara per l’ultimo saluto a Cristian. Si svolgerà nel pomeriggio di sabato il funerale di Cristian Damiano, l'operaio 40enne deceduto dopo essere stato travolto da un treno regionale, nel drammatico incidente verificatosi ad Airolo nel Canton Ticino, nella mattinata di martedì scorso. La cerimonia religiosa è prevista a partire dalle 14 presso la chiesa della Santa Maria Assunta di Arbedo, località in cui l'uomo viveva. Alle 14 di venerdì, invece, aprirà i battenti la camera ardente di Castione.

Un'ondata di affetto: sposato, papà di due bambini, Cristian era un giovane uomo molto amato sia in Ticino, sia nella sua terra d'origine, Ruffano in Provincia di Lecce. Diverse testimonianze di affetto sono spuntate sui social network in sua memoria. Anche la squadra di calcio amatoriale di cui faceva parte, il Real Latinos, ha voluto rendergli omaggio. Intanto l'inchiesta di polizia prosegue. “Si cerca di fare luce su quanto sia effettivamente accaduto in quel terribile mattino”, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello Sportello dei diritti di Lecce.

 Al momento, tutte le piste restano ancora aperte. Cristian era dipendente di una ditta che si occupa di sicurezza sui cantieri ferroviari. Ironia della sorte, potrebbe essere stata proprio la mancata sicurezza a causare il terribile incidente, all’ingresso della Galleria del Gottardo, costato la vita del 40 enne e il grave ferimento del suo collega, con cui si trovava in compagnia.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • “Non lasciamo gli anziani soli in casa”: appello degli psicologi pugliesi

  • Il silenzio è una cura, fa bene a corpo e mente: ottimi motivi per tacere

  • Danneggiata l'edicola votiva della “Pietà” nel centro storico di Lecce

I più letti della settimana

  • Infarto per una bimba di 1 anno. Anche un bagnante rischia malore davanti alla scena

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Bambino pesca un osso in mare. E si scopre essere una tibia umana

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

  • Follie ferragostane: una trentina di soccorsi a ubriachi e rissa a bottigliate

Torna su
LeccePrima è in caricamento